La Cgil di Alessandria parla degli effetti della pandemia sul lavoro delle donne
adv-52

ALESSANDRIA – Da oltre un anno stiamo combattendo contro il Covid-19. Il virus ha stravolto le nostre vite e il modo di lavorare. La Cgil di Alessandria ha fatto alcune riflessioni sul mondo del lavoro femminile e come la pandemia da coronavirus lo ha cambiato.

In particolare la Camera del lavoro ha fatto una fotografia del territorio alessandrino. La situazione occupazionale è preoccupante. Quest’anno, infatti, si è registrata sia una perdita di posti di lavoro per le donne, sia una segregazione delle donne in alcune mansioni. A questo si aggiunge un incremento della violenza di genere e assenza di politiche per risolvere le esigenze delle famiglie.

La Cgil ha stilato anche una serie di azioni da mettere in campo il prima possibile per valicare questo momento difficile. In primis favorire l’assunzione e l’inclusione delle donne in tutti i settori, contrastare qualunque forma di violenza, incrementare gli strumenti di legge e contrattuali per l’equilibrio tempi di vita e di lavoro. Scarica qui il volantino.