Regione Piemonte e la comunità cinese fanno sempre più squadra per combattere il covid
adv-919

PIEMONTE – Continua la collaborazione per la prevenzione e il contenimento del Covid tra la Regione Piemonte e Associazione Nuova generazione italo-cinese. Come già previsto dall’accordo del 1° aprile 2020, l’Angi si impegna a raccogliere donazioni e distribuire dispositivi di protezione individuale destinati agli operatori sanitari piemontesi, incentivare lo scambio e la collaborazione tra esperti e operatori sanitari italiani e cinesi, favorire iniziative di informazione e formazione della cittadinanza in lingua italiana e cinese, agevolare l’accesso della comunità cinese ai servizi sanitari regionali, in particolare promuovendo la scelta/revoca del medico di base e l’iscrizione al Servizio sanitario dei non residenti. Si promuove anche l’assistenza di mediazione linguistica-culturale, in particolare per il tracciamento e il monitoraggio del contagio nella comunità cinese in Piemonte, così come vengono sostenuti studi e ricerche sull’innovazione dei servizi sanitari regionali ed internazionali in accordo preventivo con la Direzione Sanità e Welfare.

adv-311

“Rafforziamo e rilanciamo un rapporto che si è consolidato in questo anno di pandemia – osserva l’assessore Luigi Genesio Icardi Molto importante rimane il percorso già avviato per il riconoscimento di standard condivisi per la certificazione dei prodotti sanitari provenienti dalla Cina, con l’individuazione delle aziende produttrici non affidabili e la ricerca di migliori procedure di transito doganale”.

Foto di repertorio