Alessandria ad alta infedeltà: la nostra provincia la terza più fedifraga del Piemonte
adv-781

ALESSANDRIA – “Posso resistere a tutto tranne che alle tentazioni“. La frase, uno degli aforismi più noti dello scrittore e poeta inglese Oscar Wilde, ci porta subito con la mente a situazioni piccanti, proibite, spesso borderline. Del resto la tentazione è alla base di tutta la storia dell’umanità, partita dalla mela proibita offerta dal serpente ad Adamo ed Eva. La definizione di questo sostantivo femminile presente in un qualsiasi vocabolario la dice davvero lunga: “Attrazione o invito al peccato“. Un peccato che, spesso e nell’immaginario comune, è soprattutto carnale. E in un mondo sempre più iper-connesso le tentazioni e la possibilità di trasgredire sono quantomeno quadruplicate. I social network uniti ai vari siti di incontro che si sono moltiplicati negli anni hanno così reso tutto più facile.

In questo panorama di trasgressione si trova anche gleeden.com, il portale che si autodefinisce come il “sito numero uno di incontri tra persone sposate“. La policy aziendale è molto semplice: “Che tu stia cercando un’avventura extraconiugale vicino a te o un amante a migliaia di chilometri durante i tuoi viaggi, gleeden.com ti propone uno spazio protetto per poter contattare gli infedeli di tutto il mondo in totale sicurezza“. Completamente gratuito per le donne, sono proprio loro a valutare gli uomini che accedono al servizio. Ma cosa centra questo sito ad alto tasso di infedeltà con la provincia di Alessandria?

Nei giorni scorsi abbiamo chiesto all’azienda di fornirci i dati sulla diffusione dell’applicazione sul territorio provinciale e più in generale piemontese. Ne è emerso un quadro decisamente interessante. Nei primi tre mesi del 2021 (gennaio-marzo), la community piemontese è cresciuta del +40% rispetto ai 3 mesi precedenti (ultimo trimestre del 2020). Le città che sono cresciute di più sono Cuneo (+67%), Novara (+48%), Asti (+35%), Alessandria (+29%) e Torino (+22%). In Piemonte la comunity di gleeden.com si compone di un 60% di uomini e un 40% di donne: “Un dato decisamente importante per un portale come il nostro che storicamente ha visto una maggiore occupazione da parte di persone di sesso maschile piuttosto che femminile“. Gli utenti piemontesi, inoltre, si connettono principalmente al mattino presto (tra le 8.00 e le 9.30) e la sera dopo le 21.00. E se le donne cercano principalmente “relazioni virtuali” di breve periodo ma anche “ogni situazione eccitante“, gli uomini puntano maggiormente su “aperti a tutto” e “ogni situazione eccitante“.

L’Italia vanta una comunity molto attiva con 1 milione e 700 mila iscritti. A livello regionale il Piemonte è la sesta regione più ‘infedele’ d’Italia con l’8.26% di iscritti sul totale. Nella top three troviamo al primo posto la Lombardia al 21.20%, il Lazio all’11.00% e la Campania al 9.60%. Seguono poi l’Emilia Romagna 8.79% e il Veneto 8.72 che precedono la nostra Regione. Di seguito la classifica completa: Sicilia 6.43%, Toscana 5.41%, Puglia 4.46%, Liguria 3.11%, Marche 2.67%, Abruzzo 2.28%, Friuli 1.49%, Calabria 1.47%, Sardegna 1.32%, Umbria 1.02%, Trentino 0.89%, Basilicata 0.36%, Molise 0.23%, Valle d’Aosta 0.07%.

adv-859

Per le città piemontesi più infedeli a livello provinciale Alessandria si posiziona al terzo posto della top ten. Primo piazzamento per Torino al 27.0% e secondo Novara al 22.0%. Come dicevamo l’Alessandrino si posiziona secondo al 18.0%. Si tratta dell’ultima provincia in doppia cifra. Seguono poi Cuneo (9.0%), Asti (8.5%), Vercelli (6.5%), Biella (5.0%), Verbano-Cusio-Ossola (4.0%). A livello comunale invece Alessandria si pone al terzo posto nella top 20 dei comuni più infedeli dietro a Torino e Cuneo. Sempre a livello di Comuni nella top 20 rientrano anche Tortona (16esimo posto), Casale Monferrato (17esimo) e Novi Ligure (20esimo). Ecco la classifica completa: 1 Torino, 2 Novara, 3 Alessandria, 4 Cuneo, 5 Asti, 6 Vercelli, 7 Biella, 8 Verbania, 9 Alba, 10 Ivrea, 11 Pinerolo, 12 Arona, 13 Chivasso, 14 Moncalieri, 15 Bra, 16 Tortona, 17 Casale Monferrato, 18 Borgomanero, 19 Chieri, 20 Novi Ligure.