Quando ci sarà e cosa è il solstizio d’estate nel 2021
adv-798

ALESSANDRIA – Quest’anno, il 21 giugno 2021, il sole sorgerà alle 5.31 e tramonterà alle 21.16. Così il solstizio d’estate darà ufficialmente inizio alla nuova stagione. Particolarità di questo giorno sta nel contare il numero di ore di luce più alto dell’anno, di fatto viene definito “il giorno più lungo dell’anno”. Errore comune è pensare che con solstizio d’estate si indichi tutta la giornata complessiva, in realtà indica solo un preciso momento, ovvero quando il sole tocca la sua massima elevazione rispetto all’orizzonte, il suo zenit, che quest’anno avverrà alle 16:38. Dopo questo fenomeno astronomico, che prende nome dal termine latino solstitium (sole fermo), la nostra stella ricomincerà lentamente la sua discesa e le giornate cominceranno ad accorciarsi sempre di più.

Considerato il giorno in cui la luce vince sul buio, e quindi metaforicamente della vittoria del bene sul male, giorno di rinascita e rinnovamento dopo il lungo periodo invernale è accompagnato fin dall’antichità da leggende e tradizioni. Basti pensare alla costruzione di Stonehenge, risalente al 2500 a.C., dove i monoliti sono ancora oggi disposti in maniera tale da allineare il primo sole del solstizio sull’altare centrale, fenomeno che ogni anno porta migliaia di spettatori sul posto per godere di tale meraviglia. In epoca moderna, in molte nazioni d’Europa (come Grecia, Romania, Polonia, Ucraina…), vengono organizzati dei veri e propri festeggiamenti. Per esempio il famoso Mid Sommar è diventato festa nazionale in Svezia. In Italia si preferisce celebrare l’estate il 15 agosto, ma comunque non è insolito incappare in grandi falò serali in onore del 21 giugno, questo perché il fuoco è il simbolo che meglio rappresenta la sconfitta del buio in favore della luce.

adv-889

Photo by Philip Mackie on Unsplash