Valenza stringe un patto con Bpm per aiutare le aziende del territorio

VALENZA – Valenza ha siglato un accordo con il Banco BPM per sviluppare “a 360° la città di Valenza affiancando le aziende senza condizionarne le scelte“. L’amministrazione, sulla base del documento, si impegnerà, quando richiesto da imprese del territorio, a supportarle nell’interpretazione dei provvedimenti governativi di accesso alla liquidità ed, eventualmente, nella presentazione delle domande di finanziamento al Banco BPM. Il Comune eccetto la raccolta delle domande di finanziamento, si renderà disponibile a collaborare con la banca coadiuvandola per la soluzione di eventuali criticità che dovessero emergere durante l’istruttoria. La banca dal canto suo cercherà di accelerare i finanziamenti previsti dai decreti ‘Cura Italia’, ‘Liquidità’ e ‘Sostegni Bis’.
Tra le opzioni inoltre Bpm valuterà anche forme di prefinanziamento e/o finanziamento ponte per possibili situazioni di emergenza finanziaria non compatibili con le tempistiche dei decreti e a collaborare con l’Amministrazione Comunale per lo scambio di informazioni sullo stato e la tempistica delle pratiche oltre che per la soluzione rapida di criticità sorte in sede istruttoria.

All’incontro di illustrazione del progetto hanno partecipato il sindaco di Valenza, Maurizio Oddone, Marina Milanesio e Luigi Rotella della Direzione Territoriale Novara Alessandria e Nord Ovest di Bpm, il vice Ministro dello Sviluppo Economico, Gilberto Pichetto Fratin, l’assessore regionale Andrea Tronzano, Gian Paolo Coscia, Presidente della Camera di Commercio Alessandria-Asti e di Unioncamere Piemonte, Roberto Molina, Presidente Finpiemonte Spa, dell’avvocato Francesco Brignola di Confindustria Alessandria e di Marina Milanesio del Banco BPM. L’accordo è stato presentato dal vice sindaco con delega a Industria, Artigianato, Formazione, Lavoro, Unesco e Rapporti con l’Università, Luca Rossi.

adv-228