Il santo del giorno del 25 giugno è San Guglielmo da Vercelli
adv-763

RADIOGOLD – Il 23 giugno la Chiesa celebra un santo particolarmente caro al Piemonte. Si tratta di San Guglielmo da Vercelli. Nato proprio nel capoluogo nel 1085 all’interno di una nobile famiglia, San Guglielmo fece ancora giovanissimo un lungo pellegrinaggio a Santiago di Compostela. Essendo ospitato da un fabbro, chiese a questi di fabbricare un arnese in ferro per il “maceramento della carne” da utilizzare durante il cammino. Si trattava di una penitenza corporale molto in voga a quei tempi. La penitenza prevedeva anche il totale digiuno durante il pellegrinaggio.

Tornato in Italia, San Guglielmo aveva intenzione di recarsi a Gerusalemme sempre in pellegrinaggio. Mentre era in viaggio verso il Sud Italia da dove si sarebbe imbarcato per la Terra Santa, fu malmenato e derubato da alcuni ladri. Il santo considerò la disavventura un segno della volontà di Dio di farlo restare nel Meridione per diffondere il messaggio di Cristo. Si fermò così sulla catena montuosa di Avellino. Lì San Guglielmo trascorse una vita da eremita sino a quando non venne raggiunto da alcuni discepoli. Insieme costruirono una chiesa dedicata alla Vergine nel 1124, e in seguito un monastero che fu chiamato dal Santo il Monastero di Montevergine.

Il costante afflusso di fedeli impedì a San Guglielmo di portare avanti la sua vita eremitica, così si stabilì nella pianura di Goleto, nel territorio di Sant’Angelo dei Lombardi, tra Campania e Basilicata. Morirà proprio a Goleto il 25 giugno 1142. Il suo corpo è rimasto lì sino al 2 settembre 1807 quando fu trasferito a Montevergine per ordine del re di Napoli Gioacchino Murat.

Il 25 giugno si celebrano anche San Massimo di Torino, San Prospero di Reggio Emilia, Sant’ Eurosia di Jaca, San Prospero d’Aquitania, Beato Giovanni di Spagna, San Moloc (o Luano) Venerato in Scozia, Sant’ Adalberto di Egmond.