I tanti volti dell’estate ad Asti. Presentata la rassegna Estiamo Insieme

ASTI – L’estate astigiana inanella una rassegna dopo l’altra. Le proposte sono tante e il primo cartellone sarà, in ordine di tempo, quello volto al recupero degli spettacoli persi nei mesi scorsi. Edizione Straordinaria: recuperiamo il teatro perduto!” è il titolo e inizierà il 24 giugno per continuare fino al 1 luglio (con due appuntamenti “extra” il 12 e 20 luglio). Tra i protagonisti Valeria Solarino, Marco Baliani, Stefano Massini, Extraliscio, Lodo Guenzi, Fiona May, Luisa Cattaneo, Paolo Nani, Federico Sirianni, Marina Occhionero, gli artisti di Mon Circo e molti altri, per tantissimi appuntamenti che offrono il meglio della prosa, della musica, della danza e del circo contemporaneo. Tutto il programma su https://www.teatroalfieriasti.it/news/

Dal 4 luglio al 22 agosto nel cortile del Palazzo di Michelerio, in corso Alfieri 381, il Comune di Asti ripropone la rassegna “Estiamo insieme. Il fitto cartellone è popolato da teatro e musica di artisti locali ed è realizzato con la collaborazione del consulente artistico Mario Nosengo.  Marco Viecca con le Blue Dolls, L’Arcoscenico, il Teatro degli Acerbi, la soprano Erika Grimaldi, l’attrice Chiara Buratti, il gruppo di musica antica e teatro La Ghironda, la Palmarosa Band  sono solo alcuni dei nomi della kermesse che attraverserà i due mesi estivi di luglio e agosto. Vi si affianca “Cinema Cinema”, con un ricco programma di film curato da Cinema Multilanghe e Cristina Garetti.

L’apertura di domenica 4 luglio è affidata al “Gran Galà del Circo Contemporaneo” curato dalla compagnia Artemakìa di Milo Scotton, con ingresso libero previa prenotazione obbligatoria. Una serata tra spettacolarità e poesia, spaziando nei meandri del Circo Contemporaneo: una nuova arte capace di meravigliare tanto quanto commuovere tra acrobazie, liricità, equilibri mozzafiato e sorrisi: palo cinese, roue cyr, scala d’equilibrio, giocoleria, tessuti, filo teso, trapezio, tessuti aerei saranno al centro di questo evento da godersi tutta d’un fiato.

A inaugurare le serate di cinema lunedì 5 luglio il film drammatico “Padre nostro”, diretto da Claudio Noce, con Pierfrancesco Favino, Barbara Ronchi; martedì 6 luglio la pellicola drammatica “Non odiare”, diretta da Mauro Mancini, con Alessandro Gassmann, Sara Serraiocco; mercoledì 7 luglio la commedia “Emma”, regia di Autumn de Wilde, con Anya Taylor-Joy e Johnny Flynn.

Tutto il programma su https://www.teatroalfieriasti.it/news/   Tutti gli spettacoli di teatro e musica avranno inizio alle ore 21,30; i film avranno inizio alle 21.45.

Biglietti spettacoli: 10 euro, tranne Artemakìa il cui ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria, e “Rodrigo live” di Luca Ravenna (biglietti 20 euro, acquistabili esclusivamente su www.ticketgold.it). Per informazioni e prenotazioni: biglietteria del Teatro Alfieri (Tel. 0141/399057-399040), aperta dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 17.  Sarà possibile acquistare i biglietti anche direttamente in cassa la sera dello spettacolo a partire dalle 20.

Biglietti cinema: 5 euro, acquistabili solo la sera stessa della proiezione alla cassa del cortile del Michelerio, aperta dalle 20.

Parallelamente, dal 5 luglio al 2 agosto nel cortile di Palazzo Mazzola (Archivio Storico) per cinque lunedì alle 18,30 Francesco Visconti proporrà una speciale edizione estiva delle sue letture del lunedì ribattezzate “Le letture dei lunedì d’estate”, affiancato dal pianista Lorenzo Morra e da ospiti a sorpresa. Prima di ogni incontro, a partire dalle 17.30, sarà possibile visitare una piccola esposizione realizzata ad hoc con reperti dell’Archivio Storico.

Ingresso 5 euro, disponibili alla biglietteria del Teatro Alfieri e sul luogo dello spettacolo un’ora prima dell’inizio.

Ma non è finita, perché la stagione estiva proseguirà, per gli amanti del teatro e delle sue contaminazioni con circo, musica e arti performative, dal 24 agosto con AstiTeatro, con la direzione artistica di Emiliano Bronzino. Il programma verrà annunciato più avanti e le aspettative sono come sempre alte.

Si ricorda che, in conformità alle disposizioni ministeriali, per accedere sia alla biglietteria del Teatro Alfieri che ai luoghi di spettacolo è necessario indossare la mascherina e seguire scrupolosamente le indicazioni del personale di sala.