Fondazione Uspidalet: nel 2020 donati oltre 750 mila euro
adv-424

ALESSANDRIA – I soci della Fondazione Uspidalet di Alessandria, si sono riuniti in assemblea il 29 giugno scorso per approvare il bilancio consuntivo relativo al 2020, ed eleggere il nuovo consiglio di amministrazione. L’assemblea è stata anche l’occasione per tirare le fila sull’attività di un anno difficile come il 2020, gravato dalla pandemia e per gettare le basi delle attività future che impegneranno sempre di più la Fondazione, soprattutto riguardo all’ospedale infantile di Alessandria. I numeri più di ogni altra parola, rendono bene l’idea dell’impegno della Fondazione: nel 2020 le donazioni non riguardanti l’emergenza Covid per l’Azienda Ospedaliera sono state pari a 366.693 euro, le donazioni per l’emergenza Covid 409.881.

La risposta dei singoli cittadini e delle aziende del territorio per le donazioni è stata fondamentale per aiutare i nostri ospedali durante l’emergenza Covid19 ma ha fatto la differenza anche per acquistare macchinari importanti nella diagnostica e nella cura, come la Tac Intraoperatoria.

Il 2020, ha visto la Fondazione Uspidalet impegnata nel promuovere eventi, pur nel rispetto delle limitazioni Covid, che avessero lo scopo di far conoscere l’attività della Fondazione
nella raccolta fondi. Si è pubblicato un libro intitolato La Piccola Luce, con tutte le foto scattate ai medici ed al personale infermieristico dell’Azienda ospedaliera di Alessandria durante il lockdown. La distribuzione gratuita in molti punti della città, era finalizzata a raccogliere donazioni per acquistare il mammografo in 3d, così come anche lo spettacolo di Natale. Una raccolta fondi quella del mammografo che è ancora aperta. A dicembre si è poi organizzato uno spettacolo di marionette in streaming per i piccoli ospiti del Cesare Arrigo.

L’assemblea ha rinnovato le cariche all’interno del consiglio di amministrazione per il biennio 2021/2023. Bruno Lulani è stato riconfermato presidente della Fondazione, come vicepresidente assume la carica Massimo Desperati, specializzato in cardiologia ex direttore dell’unità operativa del Santi Antonio e Biagio. Isabella Ercole, Delfina Legora, Antonella Perrone, Stefano Bagnera, Marco Balossino, Alessio Pini Prato e Marco Polverelli sono i nuovi consiglieri che vanno ad aggiungersi a Paolo Arrobbio, Rossana Balduzzi, Andrea Barbanera, Carlo Frascarolo, Walter Giacchero, consiglieri già in carica. Antonella Perrone, ora ricopre anche l’incarico di tesoriere.

adv-884