A Cartosio i positivi totali al Covid sono 17: la situazione a tre giorni dal focolaio

CARTOSIO – Era venerdì 16 luglio quando un focolaio legato al Covid-19 veniva individuato nel piccolo Comune di Cartosio. Dopo l’insorgenza dei sintomi riconducibili al coronavirus in un gruppo di giovanissimi, i tamponi molecolari hanno evidenziato la presenza di 14 positivi (12 ragazzini e due genitori). A tre giorni dalla comparsa dei primi casi, e dopo l’intervento della Protezione Civile che ieri ha sottoposto parte della popolazione del piccolo centro di 750 abitanti ai tamponi, i casi sono saliti a 17, ovvero 15 più due persone non residenti ma che si trovano sul territorio comunale.

Naturalmente il Sisp, l’organo competente dell’Asl con il quale collaboriamo, sta attentamente monitorando la diffusione del contagio. È comunque di fondamentale importanza ricordare che tutti coloro che hanno avuto contatti con un caso positivo devono rispettare l’isolamento e avvisare appena possibile il proprio medico curante. Le persone risultate positive ma residenti in altri comuni e presenti in paese per vacanze, oltre ad avvisare il proprio dottore possono avvisare il Sindaco in modo da poter segnalare il caso alle autorità sanitarie preposte e garantire loro una corretta assistenza“, si legge in una nota del Comune.

Dal Comune scrivono inoltre che “al fine di usare la massima prudenza per la propria ed altrui sicurezza si invitano tutti i cittadini a indossare la mascherina anche all’aperto; le regole adottate attualmente sul territorio nazionale non lo prevedono ma la nostra situazione in questo momento è ben diversa essendoci a Cartosio in questi giorni un indice di contagio superiore alla media nazionale”. Infine il sindaco ha rivolto “l’invito a privilegiare la calma e il buon senso dando credito solo alle notizie ufficiali, senza rincorrere le numerose e inutili voci: è il momento di collaborare e agire in modo consapevole con animo calmo e sereno“.