Finge di essere in Francia per non essere arrestato ma viene scoperto in centro a Casale
adv-357

CASALE – Dopo una paziente opera di ricerca, la Sezione Investigativa della Commissariato di Polizia di Casale Monferrato ha arrestato un 44enne di origine rumena residente in città, un soggetto già noto a tutte le forze di polizia, visti i suoi numerosi precedenti penali (furto, ricettazione, lesioni personali a pubblico ufficiale, maltrattamenti in famiglia e violenza privata). Su di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso il 20 luglio scorso dalla Procura Generale della Repubblica alla Corte di Appello di Torino. Le indagini per rintracciarlo erano scattate già nove giorni fa: gli agenti erano andati nella sua casa e avevano perlustrato i luoghi di solito frequentati dal 44enne, purtroppo senza successo. Nei giorni successivi la Polizia ha perlustrato le zone solitamente frequentate dai cittadini rumeni come piazza Castello.

Giovedì scorso l’uomo ha quindi chiamato la Polizia chiedendo il motivo che spingeva gli agenti a cercarlo. La chiamata proveniva da un’utenza fissa francese, corrispondente ad un campo nomadi dell’area di Parigi. Lui stesso diceva di trovarsi nella capitale francese ma, secondo la Polizia, con tutta probabilità era stato assoldato un complice per far credere a tutti di trovarsi all’estero. Un tranello nel quale, però, la Polizia di Casale non è caduta: martedì mattina, infatti, il 44enne è stato trovato nel centro di Casale. A quel punto sono scattate le manette: ora si trova in carcere a Vercelli. Dovrà scontare un anno e sette mesi di reclusione per furto aggravato e lesioni.

adv-102