“Fole da osteria” e “Nonnetti” per la settimana di Cunté Munfrà

REVIGLIASCO – “Cunté Munfrà – dal Monferrato al mondo” è una realtà consolidata, affermatasi negli anni per la sua unicità ed attenzione alla valorizzazione e promozione della conoscenza del patrimonio linguistico e culturale del Piemonte. Il suo percorso attraversa le stagioni, i tempi e i momenti rituali e in questo mese di settembre continuano i suoi appuntamenti nei tanti comuni ospitanti.

Due gli appuntamenti la prossima settimana.

Mercoledì 15 settembre alle ore 21,00 a Revigliasco in piazza Alfieri arriva la compagnia emiliana teatrO dell’Orsa con lo spettacolo “Fole da osteria”.

Questa compagnia, riconosciuta dal Ministero, opera da un ventennio sul teatro e memoria, con importanti premi e riconoscimenti nazionali: “Le storie ci hanno chiamato. Le storie incise nella terra che abitiamo e non solo. Storie con radici lunghe. Le abbiamo ascoltate e raccolte dalla bocca di testimoni che ne hanno tenuto memoria, dai libri, dai giornali, da ciò che lascia segni. Le parole hanno chiamato la musica, il corpo si è fatto narrante.” “Fole da osteria” è uno spettacolo divertente, commovente, scoppiettante. Il clima di convivialità sorprenderà il pubblico. Le note ballabili di valzer, tanghi, mazurke aprono al buon umore. L’eco di romanze d’opera riaccende passioni perdute. La musica accompagnerà le parole indimenticabili dei racconti di Zavattini, Guareschi, Pederiali e Benni, gustati a piccoli sorsi come il buon vino. Chi ricorda le vecchie osterie e le feste sull’aia sa che il tempo si arrende al piacere di stare insieme e raccontarsi la vita. Una scorribanda di storie per evocare figure misteriose, bestie fantastiche, maliziose ostesse capaci di sedurre in un solo istante. In scena Monica Morini e Bernardino Bonzani, musiche da vivo con Claudia Catellani al pianoforte.

Lo spettacolo sarà ad ingresso gratuito. E’ consigliata la prenotazione sul sito Appuntamento Web. In caso di maltempo lo spettacolo verrà rinviato.

Sabato 18 settembre alle ore 21,00 a Casorzo  nel cortile Circolo ACLI (via Bava 8), una serata per un pubblico di tutte le età. In scena la nota compagnia alessandrina Coltelleria Einstein con il nuovo spettacolo “Nonnetti”, fresco vincitore del premio come miglior spettacolo al Vimercate Ragazzi Festival 2021. La giornata di due Nonnetti. Una bella colazione, la ginnastica del mattino; la vita scorre con regolarità, ma piccoli eventi trasformano la quotidianità in avventure a sorpresa. Lui è veloce, lei è lenta, lui è rumoroso, lei è silenziosa, lui fa le briciole e lei no. Ospiti attesi e inattesi fanno irruzione in questo mondo fragile e incantatore come un carillon. La magia si interrompe e i Nonnetti si coalizzano per affrontare il vicino molesto, l’adorabile nipotino, un improvviso malore. Finalmente arriva la sera e ci si può divertire! Spettacolo con poche parole, molta musica e movimento, con momenti di comicità e qualche venatura di malinconia.

In scena Giorgio Boccassi e Donata Boggio Sola, con la regia di Valerio Bongiorno.

Lo spettacolo sarà ad ingresso gratuito. E’ consigliata la prenotazione sul sito Appuntamento Web.

Saranno rispettati i protocolli COVID-19 per lo spettacolo dal vivo. A seguito del D.L. n.105/2021 l’accesso agli spettacoli aperti al pubblico è consentito in zona bianca esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19. Le disposizioni non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della Salute.

La rassegna “Cunté Munfrà” è promossa dal Comune di Castagnole Monferrato e della casa degli alfieri /Archivio Teatralità Popolare ed è sostenuta dalla Regione Piemonte e dalla Fondazione CRT. E’ realizzata in collaborazione e con il sostegno dei Comuni ospitanti. E’ stata ideata da Luciano Nattino ed è ora diretta da Massimo Barbero.

La rassegna proseguirà il 24 settembre a Cerro Tanaro con lo spettacolo itinerante del Teatro degli Acerbi “Dormono…sulle colline”, narrazioni e canti tra le lapidi di un cimitero.

Per informazioni: www.archivioteatralita.it