Il santo del giorno del 19 settembre è San Gennaro
adv-306

RADIOGOLD – Il 19 settembre la chiesa celebra San Gennaro. Convenzionalmente si crede che il santo sia nato il 21 aprile del 272. Essendo stato vescovo di Benevento, una tradizione antica e sempre tramandata dalla Chiesa beneventana, vuole che il martire sia nato nella città sannita. Alcuni biografi, invece, la fanno risalire a Napoli. Il fatto che portò alla martirizzazione di San Gennaro, secondo i riferimenti storici, è avvenuto all’inizio del IV secolo, durante la persecuzione dei cristiani da parte dell’imperatore Diocleziano.

Il Santo era il vescovo di Benevento e si recò in visita ai fedeli a Pozzuoli. Quando il diacono di Miseno, Sossio, già amico di Gennaro, San Gennaro decise di andare a trovarlo ma, avendo interceduto per la sua liberazione ed avendo fatto professione di fede cristiana anch’egli venne messo agli arresti e condannato a essere sbranato dai leoni nell’anfiteatro di Pozzuoli. Secondo la tradizione il supplizio fu mutato per l’avvenimento di un miracolo: le fiere si sarebbero inginocchiate al cospetto dei condannati.

Condotti poi nei pressi del Forum Vulcani, essi furono decapitati nell’anno 305. Durante il cammino verso il luogo dell’esecuzione una mendicante chiese a San Gennaro un lembo della sua veste, da conservare come reliquia. Il santo gli promise il fazzoletto con cui lo avrebbero bendato per l’esecuzione. Secondo la tradizione, subito dopo la decapitazione, sarebbe stato conservato del sangue, come era abitudine a quel tempo, raccolto da una pia donna di nome Eusebia.