Ingenti danni e acqua razionata a Silvano d’Orba

SILVANO D’ORBA – Acqua razionata a Silvano d’Orba. La piena del torrente ha infatti sommerso la stazione di pompaggio in località Andania e il secondo pozzo, in prossimità dei campi sportivi, non è in grado di rispondere alle esigenze di tutti i cittadini. La piena ha anche reso torbida l’acqua e per questo il Comune ha invitato i cittadini a non utilizzare l’acqua del rubinetto per scopi alimentari e comunque a limitarne il più possibile il consumo.

Nella piazza di Silvano d’Orba è già stata sistemata una cisterna, che difficilmente riuscirà però a rispondere a tutte le esigenze dei cittadini di Silvano, ha sottolineato il sindaco, Giuseppe Coco.

L’ondata di maltempo avrà “un costo elevatissimo”, ha aggiunto il primo cittadino. La furia dell’acqua ha danneggiato abitazioni private e aziende. “Seri danni” ha subito il vivaio Santamaria ed è stata allagata anche la società che si occupa di lavorazione della ghiaia. Ingenti i danni ai campi sportivi di Silvano d’Orba;Siamo di nuovo nella stessa malaugurata situazione in cui ci trovammo nel 1977. I danni, purtroppo, sono gli stessi e servirà di certo l’aiuto di terzi per riorganizzare e mettere in funzione i campi sportivi”.

Di seguito l’intervista audio al sindaco di Silvano d’Orba.