L’Anpi di Casale alle istituzioni: “Fermate crescente onda neofascista”
adv-28

CASALE MONFERRATO  – C’è anche l’Anpi di Casale Monferrato al fianco della Cgil dopo l’assalto di Roma. L’associazione nazionale partigiani ha espresso piena solidarietà e vicinanza alla Cgil tutta e a quella territoriale, facendo proprio il comunicato stampa della segreteria nazionale in seguito all’aggressione squadrista alla sede del sindacato, e che recita: “Un inaudito assalto fascista alla democrazia. Questo sta accadendo a Roma. Nell’esprimere solidarietà alla Cgil, la cui sede nazionale è stata oggetto di aggressione e danni, ci appelliamo con forza al Ministro dell’Interno, al Governo affinché vengano immediatamente sciolte, senza se e senza ma, tutte le organizzazioni che si rifanno al fascismo che è, se ancora non fosse chiaro, un crimine!”.

adv-262

Avendo presente che esiste una crescente onda neo-fascista nel nostro Paese e in Europa, la sezione ANPI di Casale si rivolge alle istituzioni del territorio affinché siano in prima linea senza esitazione nel vigilare sul rispetto della Costituzione e perché prendano sempre nettamente le distanze, con azioni concrete, chiare e trasparenti, da tutto ciò che mira all’apologia di fascismo.
Si appella inoltre a tutti i partiti politici locali, al mondo delle associazioni e a tutti i cittadini e le cittadine affinché non venga mai abbassata la guardia rispetto ai segnali inquietanti di attacco alla convivenza civile. Il sincero impegno democratico di tutti e di tutte è indispensabile per garantire l’attuazione dei principi costituzionali che sono le fondamenta per una società libera, solidale, eguale e di pace“.