All’Ex Ilva di Novi Ligure tamponi gratis per i dipendenti senza Green Pass

NOVI LIGURE – Come è avvenuto nello stabilimento di Taranto, anche all’Ex Ilva di Novi Ligure il costo dei tamponi per i dipendenti senza Green Pass sarà a carico di Acciaierie d’Italia, la società partecipata da ArcelorMittal e Invitalia. Da venerdì, quando entrerà in vigore l’obbligo del certificato verde per i lavoratori, gli operai che ancora non lo hanno conseguito potranno recarsi in una farmacia di Pasturana, con la quale l’azienda ha sottoscritto una convenzione e, in caso di test negativo, ricevere gratis il Green Pass temporaneo, della durata di due giorni.

“Una notizia che ci soddisfa visto che avevamo chiesto che l’azienda si facesse carico dei costi” ha commentato a Radio Gold il segretario provinciale Fiom Cgil Anna Poggiocome Cgil avevamo invocato una legge nazionale che imponesse l’obbligo vaccinale. Visto che non è stato fatto è giusto che, a questo punto, siano le aziende a farsi carico dei costi dei tamponi e non gli operai”. In tutto il settore metalmeccanico del nostro territorio, al momento, il numero di dipendenti senza Green Pass oscilla tra il 10% e il 20%.