Armosino (Cgil): “Dolore per lavoratore morto a Coniolo. Aziende devono investire in sicurezza”
adv-165

ALESSANDRIA – La Camera del Lavoro di Alessandria ha commentato con dolore l’ennesima tragedia sul lavoro avvenuta in provincia di Alessandria. Quanto avvenuto all‘I-Pan di Coniolo, spiega Franco Armosino, segretario provinciale Cgil, rappresenta “il terzo grave incidente, che vede coinvolta questa azienda in meno di tre anni, di cui due mortali, crediamo che sia necessario affermare con forza la necessità di fermare questa strage quotidiana e di accendere un riflettore su aziende dove accadono frequentemente incidenti che evidentemente tali non possono più essere considerati”.

Esprimiamo il nostro dolore e il cordoglio dell’organizzazione Cgil alla famiglia del lavoratore deceduto e saremo certamente al fianco delle categorie sindacali degli edili in tutte le iniziative che decideranno di mettere in campo. È urgente un intervento del Governo che intervenga sulle risorse umane dedicate alle funzioni ispettive aumentando rapidamente gli organici ed è necessaria una modifica normativa che costringa quelle aziende che sottovalutano i rischi delle loro attività a investire in sicurezza, altrimenti vanno chiuse“.