La Ztl e il diritto di passaggio: un alessandrino invita a rivedere il regolamento

ALESSANDRIA – Si avvicinano le elezioni ed è sicuramente degna di attenzione una proposta di Nicola Parodi, già inoltrata al sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco. Il tema riguarda la Ztl e il pagamento dei diritti di segreteria a fronte però di un semplice “diritto di passaggio“. Il cittadino alessandrino possiede infatti un garage che deve raggiungere transitando nella zona a traffico limitato. In realtà, spiega però Parisi, quel permesso giustifica solo il raggiungimento del garage nel cortile del condominio . “Se la richiesta di rinnovo del permesso riguardasse anche la sosta su area pubblica – spiega – il rinnovo annuale sarebbe più che giustificato, ma nel caso specifico, come succede ad altri abitanti della zona o di altre ZTL in analoghe situazioni, il permesso serve soltanto per poter usufruire del diritto di passaggio, garantito anche dal codice civile nel caso in cui, per l’accesso, sia necessario transitare sulla proprietà di altri“.

Rivedere il regolamento potrebbe tarare meglio la regolamentazione di un provvedimento che mira a non sovraffollare il centro cittadino ma che diviene, racconta ancora l’alessandrino, piuttosto penalizzante anche in altri casi. Uno degli esempi citati riguarda gli anziani che spesso devono solo transitare nella ztl per evitare tratti lunghi solo per evitare di portare a piedi la spesa. Per questo suggerisce di ripensare a una maggiore elasticità delle norme legate alla zona a traffico limitato.

adv-496