Fermato con zaino pieno di merce sospetta: denunciato a Novi dalla Polfer
adv-13

ALESSANDRIA – Non si fermano i controlli della Polizia Ferroviaria in Piemonte e Valle d’Aosta e anche questa settimana, tra l’11 e il 17 ottobre, sono state diverse le operazioni portate a termine in provincia di Alessandria. A Novi la Polfer ha denunciato un 25enne italiano per ricettazione e possesso di arma da taglio. Il giovane, con numerosi precedenti, è stato fermato sul treno Genova-Torino, nei pressi di Arquata, con uno zaino contenente sei targhe commemorative in metallo, un cellulare di valore, due buoni carburante, una tessera sanitaria intestata a un’altra persona, banconote italiane e straniere e delle forbici. Il materiale è stato sequestrato mentre le indagini proseguono per verificare la provenienza del materiale recuperato.

Infine gli operatori della Polfer hanno rintracciato un’anziana residente in provincia. La donna stava camminando sul marciapiede adiacente alla stazione in evidente stato confusionale. Accompagnata negli uffici di polizia, è stata successivamente affidata alle cure di un familiare.

Le attività di tutto il comparto, durante l’ultima settimana hanno portato a 2 arresti, 14 indagati, 3.976 persone controllate, di cui 667 persone con precedenti. 250 pattuglie impegnate nelle stazioni e 9 in abiti civili per attività antiborseggio. 78 i servizi di vigilanza a bordo di 171 treni. 25 servizi lungo linea e 27 di ordine pubblico.

adv-951