Riapre la strada del Turchino al Gnocchetto: le nuove disposizioni di Anas

OVADA – Buone notizie per gli automobilisti che percorrono la strada statale 456 del Turchino a Gnocchetto di Ovada. Anas ha infatti disposto che il tratto, chiuso nelle settimane scorse perché minacciato da una frana, sarà nuovamente percorribile dalle 19 di questa sera, lunedì 25 ottobre 2021, fino alle 19 24 dicembre 2021.

Il tracciato sarà quindi percorribile dal km 77+400 al km 77+600 assorbendo, almeno parzialmente, l’eventuale traffico autostradale che spesso determina stress sulla rete viaria della zona. La strada potrà comunque essere chiusa nel caso di nuove emergenze.

A partire da oggi, lunedì 25 ottobre, la statale 456 ”del Turchino” sarà aperta al traffico a Gnocchetto di Ovada (AL) anche in orario notturno, ha spiegato Anas, che ha quindi disposto di anticipare la fase di riapertura notturna di circa due mesi rispetto alle previsioni iniziali al fine di fluidificare la circolazione locale vista anche la presenza di lavori lungo la tratta autostradale che determinano episodicamente l’aumento di flussi di traffico lungo la statale. Fino alla fine dei lavori, il cui  completamento è previsto entro fine anno, il transito resterà regolato con il senso unico alternato.

Il provvedimento di riapertura h24 è reso possibile dall’esito positivo delle verifiche tecniche che si sono susseguite in parete in seguito all’evento alluvionale di inizio ottobre. Grazie ai lavori di
bonifica profonda eseguiti nei mesi scorsi, infatti, nonostante il forte maltempo sul fronte di frana non sono stati registrati movimenti rilevanti. Inoltre, proprio in occasione dell’evento alluvionale, i primi sensori pluviometrici installati sul versante hanno risposto in maniera funzionale alle sollecitazioni generando allarmi al superamento dei valori di soglia. In caso di maltempo e al superamento di tali soglie pluviometriche, il tratto potrà essere temporaneamente chiuso al traffico in via precauzionale a tutela della circolazione.

adv-737

Completati a settembre i lavori di consolidamento della piattaforma stradale con costruzione di un basamento in cemento armato su cui sono state installate le nuove barriere laterali, sul versante proseguono i lavori di realizzazione delle opere di fondazione delle barriere paramassi che si svilupperanno per circa 180 metri. Completerà la seconda fase dei lavori l’installazione sulle barriere di un sofisticato sistema di monitoraggio della pendice.

Anas ha avviato i lavori di messa in sicurezza del tratto di statale 456 ”del Turchino” a Gnocchetto di Ovada il 24 maggio 2021, a pochi giorni dalla presa in gestione della direttrice. Il tracciato era chiuso al traffico dall’autunno 2020 in entrambe le direzioni all’altezza del km 77,300 a causa dell’instabilità del versante in seguito all’importante evento franoso di ottobre 2019.

Completata il 23 luglio la prima fase dei lavori di messa in sicurezza, il tratto è stato riaperto al traffico in orario diurno nella fascia oraria 7:00 – 19:00. A partire da lunedì 13 settembre l’apertura diurna è stata anticipata alle 6:30 del mattino al fine di agevolare, in particolare, lo spostamento degli studenti in concomitanza con l’avvio dell’anno scolastico. Mentre prosegue la seconda fase dei lavori, che si concentrano in particolare nella costruzione di un sistema di barriere paramassi, con la riapertura h24 a partire da oggi 25 ottobre Anas anticipa di circa due mesi il ripristino della circolazione notturna rispetto alle previsioni iniziali. L’investimento complessivo per l’esecuzione di tutti gli interventi in progetto ammonta a circa 2,8 milioni di euro.