Autisti senza Green Pass e a Castelnuovo Scrivia il bus non passa: Stp chiede aiuto ad altre aziende

CASTELNUOVO SCRIVIA“Perché il cittadino deve pagare il prezzo dei non vaccinati?“. Il sindaco di Castelnuovo Scrivia Gianni Tagliani ha sfogato così sul suo profilo Facebook il suo disappunto per quanto accaduto nei giorni scorsi: “Sia lunedì che martedì il bus delle 6.50 diretto a Voghera è saltato” ha sottolineato il primo cittadino “l’azienda Società Trasporti Pubblici, ex Arfea, ci ha detto che le corse saltano a causa del personale privo di Green Pass che non può essere sostituito perché in mezzo a una strada. Perché non fanno i tamponi se non sono vaccinati? Cosa aspettiamo a rendere obbligatorio il vaccino per alcune categorie di lavoratori? Perché Stp non è capace di trovare i sostituti? Alla fine il danno è per i nostri ragazzi che vanno a scuola a Voghera”.

A questo proposito, sul proprio sito Stp ha precisato che, proprio dal 15 ottobre, con l’entrata in vigore dell’obbligo di Green Pass al lavoro “le Aziende del Consorzio potrebbero non garantire la regolarità del servizio di Trasporto Pubblico Locale Urbano ed Extraurbano per carenza di personale di guida non in regola con le disposizioni di legge. Il Consorzio metterà in campo tutte le forze necessarie affinché il servizio venga svolto regolarmente, ma purtroppo una massiccia assenza del personale viaggiante potrebbe causare ripercussioni sul servizio offerto. Invitiamo la clientela a consultare sistematicamente la pagina internet del Consorzio per visionare tutte le informazioni che le Aziende saranno in grado di fornire. Ci scusiamo sin da ora per il disagio che potrebbe essere recato e ci impegneremo per ridurre al minimo eventuali disservizi”. 

Contattata da Radio Gold, Stp ha fatto sapere che gli autisti senza Green Pass perché non vaccinati, e quindi obbligati a fare il tampone ogni due giorni per poter acquisire il certificato verde temporaneo, sarebbero pochi: meno di 10, su un totale di circa 90 dipendenti. Per cercare limitare i disagi il più possibile, inoltre, Stp ha sottolineato di aver chiesto il supporto ad altre aziende del territorio per sostituire le eventuali corse mancanti nei giorni di maggior difficoltà.