Il Piemonte scivola in zona gialla nella mappa UE sul rischio Covid

PIEMONTE – Dopo settimane in verde, il recente aumento dei contagi di Covid-19 fa retrocedere il Piemonte in zona gialla nella Mappa UE sul rischio coronavirus. Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, che classifica le zone a maggiore o minore pericolo di diffusione del virus, ha declassato la regione governata da Alberto Cirio. In verde, così, restano solo più Valle d’Aosta, Sardegna e Molise. Passa invece in rosso la provincia autonoma di Bolzano che si aggiunge a Friuli Venezia Giulia, Marche e Calabria.

Nella mappa dell’Ecdc vengono colorate di verde quelle Regioni che hanno meno di 25 casi ogni 100mila abitanti nelle ultime due settimane con un tasso di positività inferiore al 4%. In arancione ci sono quei territori con meno di 50 casi ogni 100mila abitanti con un tasso di positività è uguale o superiore al 4%, oppure quelli tra i 25 e i 150 casi con un tasso inferiore al 4%. In rosso si trovano le Regioni che hanno fatto registrare tra i 50 e i 150 casi e un tasso di positività inferiore al 4%, oppure quelle che hanno tra i 150 e i 500 casi ogni 100mila abitanti.

adv-332