Il santo del giorno del 26 novembre è San Leonardo da Porto Maurizio
adv-868

RADIOGOLD – Il santo del giorno del 26 novembre è San Leonardo da Porto Maurizio. Figlio di Domenico Casanova e Anna Maria Benza, nacque a Porto Maurizio il 20 dicembre 1676. Quando rimase orfano di madre venne educato secondo il cristianesimo dal padre. Nel 1688, dodicenne, San Leonardo lasciò la Liguria per recarsi a Roma dallo zio Agostino Casanova per frequentare gli studi superiori di lettere e filosofia alla scuola dei gesuiti del Collegio romano.

A 19 anni ricevette la vocazione e nel 1697 iniziò il noviziato nel convento dei “riformelli” francescani di Ponticelli Sabino. Studierà inoltre teologia nel convento di San Bonaventura al Palatino. Tornato a Porto Maurizio dopo 16 anni di assenza dalla Liguria a causa di gravi condizioni di salute, vi resterà dal 1704 al 1709, quando guarirà miracolosamente dalla tubercolosi che aveva contratto.

Nel 1709 venne inviato dai superiori francescani della provincia romana a Firenze, nel convento di Monte alle Croci, di cui divenne superiore. Nel lungo itinerario del suo apostolato, attraversò tutte le regioni dell’Italia settentrionale e centrale. La sua attività apostolare lo riporterà a Genova. Al suo arrivo nella Repubblica Marinara verrà accolto con celebrazioni degne di un Santo. Si recherà anche in Corsica. Il territorio stava vivendo un periodo difficile a causa delle insurrezioni separatiste contro la Repubblica di Genova. San Leonardo resterà sull’isola sino al novembre 1744, dopo aver lavorato per riappacificarla con i suoi sermoni.

Tornato in Liguria proseguirà il suo peregrinaggio lungo la sua terra natale salvo poi abbandonarla nel 1745 per fare tappa in tutte le regioni d’Italia. Morirà a Roma nel convento di San Bonaventura al Palatino il 26 novembre 1751.