Al Quartiere Cristo il progetto Asili Notturni Umberto I: “Ridiamo dignità alle persone”

ALESSANDRIA – Proseguono i lavori della Commissione Politiche Sociali e Sanitarie presieduta dal Presidente Piero Castellano (Fratelli d’Italia). Nell’ultima seduta è stato approfondito il progetto “Asili Notturni Umberto I di Torino“, allestito in via Buonarroti 1, ad Alessandria, per perseguire scopi assistenziali di solidarietà sociale per le fasce deboli. Erano presenti il dottor Rosso e il responsabile, Pier Giuseppe Rossi, rappresentante in Alessandria della Società per gli Asili Notturni Umberto I di Torino.

Gli Asili Notturni Umberto I sono stati i primi a effettuare i tamponi e i vaccini per le persone senza fissa dimora. “In due anni l’Amministrazione Comunale, con i responsabili degli asili notturni, ha cominciato un percorso di solidarietà concreta per la nostra comunità” ha sottolineato il dottor Rossiper cui esprime il suo dovere morale, come cittadino e come amministratore di ringraziare pubblicamente per quello che hanno fatto allora e per quanto stanno preparando per poter fare a breve con un’assistenza di carattere sanitario, dentistico e non solo. Per le persone disagiate della nostra città è una dimostrazione di fiducia e un atto concreto. In particolare, gli Asili Notturni si occupano del settore sanitario e dell’odontoiatria sociale. Il settore più carente è proprio quello dell’odontoiatria”. 

“Nella nostra città ci sono delle situazioni estremamente preoccupanti” ha rimarcato Pier Giuseppe Rossi “come confermato dagli ultimi rapporti che sono stati pubblicati. La società esprime determinate sofferenze. Sono alessandrino di vecchia data e ho pensato di fare qualcosa per la mia città, è arrivato il momento di dare qualcosa, soprattutto alle persone meno fortunate. Non vogliamo solo offrire qualcosa, ma dare dignità alle persone. Tanti i servizi che abbiamo offerto: il parrucchiere al lunedì, il podologo al mercoledì e al venerdì. La gente andava a dormire, ma senza aver mangiato. A Torino non c’erano e non ci sono mense serali: gestire una mensa serale è veramente complicato, soprattutto quando ci sono flussi di 200/300 persone. Quindi è stata istituita una cucina super attrezzata con dei volontari fantastici che prestano la loro opera”.

adv-972

Il Presidente Piero Castellano ha infine proposto di effettuare prossimamente una Commissione nelle sede alessandrina degli Asili Notturni, in via Michelangelo Buonarroti 1.