Per la terza dose il Piemonte adotta il metodo della convocazione diretta: “Dopo i 5 mesi si riceverà un messaggio”

PIEMONTE – Un messaggio ricevuto direttamente sul proprio smartphone aggiornerà i Piemontesi su quando e dove ricevere la terza dose del vaccino Covid-19. Passati i cinque mesi dalla somministrazioni della seconda dose infatti non sarà più necessario registrarsi sul portale ilpiemontetivaccina.it, ma bisognerà semplicemente attendere la convocazione diretta.

adv-858

In questo modo il Piemonte tutelerà maggiormente gli anziani e i più fragili. Per fare questo verrà adottato un sistema che permetterà a tutti i piemontesi di avere una data di convocazione congrua alla fine della copertura vaccinale e ricevere la dose booster“, ha detto Alberto Cirio. In questo modo non si dovrà più ricercare la data ma la si riceverà direttamente sul proprio smartphone. “Questo permetterà di convocare le fasce che hanno priorità a livello nazionale, il tutto tra i paletti immutabili che sono quella dei 5 mesi dalla seconda dose e la scadenza del Green Pass di ogni cittadino dopo 9 mesi“. Il Governatore ha sottolineato che i piemontesi all’interno di questa finestra temporale verranno tutti vaccinati.

Sarà infine possibile accedere direttamente all’hub della propria Asl di residenza nelle 72 ore prima la scadenza del Green Pass in caso in cui non dovesse arrivare il messaggio in tempo. Si ricorda che chi, prima di oggi, si è registrato per la dose booster sul portale ilpiemontetivaccina.it, la prenotazione resta valida.