Il santo del giorno dell’1 dicembre è San Eligio di Noyon
adv-226

RADIOGOLD – Il santo del giorno dell’1 dicembre è San Eligio di Noyon. Nato a Chaptelat nel 588 dopo Cristo, era figlio di Eucherio e Terrigia. Apprese l’arte orafa a Limoges dal monetiere Abbone. Secondo la tradizione, Clotario II gli avrebbe commissionato un trono consegnandogli l’oro necessario per l’opera. Il Santo, vista la sua bravura, con quel metallo prezioso riuscì a realizzarne due. Clotario, impressionato dalla sua perizia e dalla sua onestà, lo nominò orafo di corte e maestro della zecca.

La leggenda gli attribuisce numerose opere, molte andate perdute. Tra queste anche i vasi sacri e altri arredi per le chiese parigine di Notre Dame e Saint Denis, di Saint Loup a Noyon, di San Martino a Limoges. Sotto il successore di Clotario, Dagoberto I, ricoprì la carica di tesoriere. San Eligio si dedicò anche a molte opere di carità a favore di poveri e malati. Ma anche finanziando il riscatto di prigionieri in mano saracene. Finanziò inoltre la costruzione di numerose chiese e monasteri secondo la regola di San Colombano di Luxeuil.

Dopo la morte di Dagoberto I, fu eletto vescovo della diocesi di Tournai e Noyon nel 640 e venne consacrato il 13 maggio 641. Morirà proprio a Nyon il primo dicembre del 660 dopo Cristo.