Massimo Rigo, l’attore alessandrino con il “Doc” Argentero e la poliziotta Vittoria Puccini

ALESSANDRIA – C’è “un alessandrino doc” al fianco del “Doc” interpretato da Luca Argentero nella popolare serie Tv che, giovedì sera, al debutto della seconda stagione ha tenuto incollati su Rai 1 oltre 7 milioni di telespettatori, facendo registrare il 30,4% di share.

adv-240

Massimo Rigo ha fatto il suo ingresso nel cast nei panni di Umberto Caruso, il direttore amministrativo dell’ospedale dove lavora il dottor Andrea Fanti interpretato da Argentero, in questo secondo capitolo della serie deciso a riavere il suo ruolo di primario. Un obiettivo che nel corso delle prossime puntate lo porterà a confrontarsi spesso, e forse anche a scontrarsi, con il personaggio interpretato da Massimo Rigo. L‘alessandrino ha la bocca cucita sull’evolversi della trama ma l’esperienza sul set di Doc 2 è stata bellissima”. Tutti gli attori del cast si sono dimostrati “umili” e “ottimi colleghi di lavoro”.

In mezzo a tanti camici bianchi in Doc, Massimo Rigo in queste settimane veste anche i panni di un poliziotto in un’altra fiction di Rai 1 da prima serata. È infatti nel cast della serie thrillerNon mi lasciare“, con protagonisti Vittoria Puccini, Alessandro Roia e Sarah Felberbaum, in onda il lunedì sera.

adv-945

Sono tanti, negli anni, i ruoli interpretati dall’attore di Alessandria, che si è appassionato alla recitazione frequentando i corsi della scuola di teatro “I Pochi” fondata da Ennio Dolfus. Rigo ha continuato a coltivare la sua passione a Genova dove ha fatto “tanto teatro“. La svolta in tv e al cinema è arrivata poi con l’ingresso nell‘agenzia LinkArt di Roma dove ha incontrato un’altra alessandrina: la sua agente, Patrizia Viglianti. “All’inizio facevo tanto teatro, intervallato da qualche apparizione in tv e al cinema. Poi, non so cosa è successo. Come ha detto una volta Favino: “forse, a un certo punto, ti viene la faccia giusta” e così ho iniziato a recitare in sempre più serie e film e non mi sono più fermato”.

Massimo Rigo gira l’Italia, e non solo, per il suo lavoro di attore ma mantiene le radici ben salde ad Alessandria. L’attore, 53 anni il prossimo 16 febbraio, continua a vivere nella sua città: “E non la lascerò mai”.Qui ho tutto. C’è mia figlia, che oggi ha 20 anni, la mia famiglia, i miei amici. E poi abbiamo le nostre splendide colline, che non cambierei mai, neppure con quelle della Toscana“.

In tv tra i volti di due popolarissime fiction di Rai 1, Massimo Rigo la prossima settimana inizierà a girare un film per la televisione svizzera, questa volta nei panni del protagonista. Interpreterà l’uomo incaricato da una banca di rintracciare Paolo Sassanelli, altro notissimo attore italiano, fuggito verso l’Italia con il “gruzzolone” di denaro erroneamente accreditato sul conto.  Prossimamente vedremo l’attore alessandrino anche su Sky, in una puntata di Petra 2 con Paola Cortellesi e poi in un blindatissimo progetto per Netflix prodotto Lux Vide: “Posso solo dire che la protagonista sarà Pilar Fogliati e io sarò suo padre”.