Cartelli buttati a terra e transenne danneggiate al Parco Deportati Ebrei di Alessandria
adv-427

ALESSANDRIA – L’inciviltà ha lasciato un nuovo brutto segno all’interno del Parco Deportati Ebrei di Alessandria. Come segnalato da un nostro lettore, Mauro, qualcuno ha divelto uno dei pali che riporta l’intitolazione dell’area verde e l’ha poi abbandonato a terra lungo il tratto di viale che porta verso via Pochettini. I vandali hanno anche trascinato nello stesso punto una delle reti che transennava un lato di Palazzo Pacto, dove sono attualmente in corso lavori.

Il gesto ha profondamente indignato l’alessandrino, che già in passato aveva denunciato l’incuria e la sporcizia nel parco. All’epoca, dopo la sua segnalazione, l’area era stata ripulita, ha ricordato il cittadino. Questa domenica mattina, poi, l’ennesimo sfregio. Raccolta la segnalazione, RadioGold ha contattato l’assessore al Verde Pubblico del Comune di Alessandria, Giovanni Barosini. L’esponente della Giunta è andato personalmente a verificare la situazione, trovando anche un cartello stradale buttato a terra.

Barosini, ha spiegato, ha segnalato subito l’accaduto agli uffici competenti e al Comandante della Polizia Municipale. “È urgente riordinare”, ha sottolineato l’assessore, concorde con il cittadino sulla necessità di aumentare i controlli all’interno del parco.