Analisi mobilità Google: 1 piemontese su 3 ancora non usa mezzi pubblici, crollo anche in retail e bar
adv-227

PIEMONTE – Il lockdown non c’è più da tempo ma alcune abitudini continuano a essere parzialmente congelate. La prova di questa situazione arriva dal report sugli spostamenti della comunità di Google. Attraverso i dati della cronologia di Google Maps, negli utenti che hanno attivata la funzione, è possibile monitorare gli spostamenti dei ciattadini e il quadro aggregato che ne emerge mostra le routine nettamente modificate rispetto al periodo pre-pandemia (3 gennaio-6 febbraio 2020*).

Lo scenario in Italia esibisce infatti un crollo dell’uso dei mezzi pubblici (-34%) e di presenze in ufficio (-19%). Il dato in Piemonte è addirittura peggiore con un utilizzo del trasporto pubblico (tra il 3 dicembre 2021 e il 14 gennaio 2022) del 36% in meno e un -20% in meno di presenze sul luogo di lavoro. L’affluenza nei retail e luoghi del tempo libero ha avuto un crollo dopo Natale con un dato complessivo del -25%. Lieve flessione anche per la frequentazione dei parchi (-5%). Sono invece cresciute sensibilmente le frequentazioni di alimentari e farmacie (+13%) ed è evidente una maggiore presenza in casa (+11%).

La conferma, sempre in Piemonte, di una mobilità diversa rispetto ai tempi pre pandemia arriva anche dal report Apple con un sensibile incremento degli spostamenti a piedi nel periodo gennaio 2020-gennaio 2022.

*Il valore di riferimento è il valore mediano, relativo a un dato giorno della settimana, per il periodo di cinque settimane che va dal 3 gennaio al 6 febbraio 2020.