Il make-up artist alessandrino Demaria pronto a far brillare i cantanti del Festival, anche con la mascherina
adv-232

ALESSANDRIA – La bellezza degli artisti che calcheranno il palco del Teatro Ariston di Sanremo dipenderà in buona parte anche da un alessandrino, Paolo Demaria. Il professionista del make-up si occuperà infatti del “trucco e parrucco” dei cantanti inmpegnati nel festival. Una presenza dietro le quinte, in quello che rappresenta l’altare della musica popolare italiana, iniziata nel 2001 e proseguita fino a oggi, in una delle edizioni più sentite e vitali di sempre. Il Festival ha messo infatti alle spalle il silenzioso 2021 e ora potrà tornare a riabbracciare il pubblico. L’emergenza covid non è finita ed è tuttora invadente tra tamponi e mascherine, spiega Paolo, ma renderà ora ancora più decisivo il ruolo dei professionisti della bellezza. “Dobbiamo truccare i nostri artisti molto tempo prima della performance e poi garantire la tenuta con la mascherina. I cantanti infatti una volta finito con noi devono tornare a indossarla per poi toglierla al momento dell’esibizione e quindi il trucco deve essere perfetto – spiega Demaria”. L’artista in questa edizione verrà acconciato in hotel un’ora e mezza prima e “senza possibilità di ritocco perciò è necesario adottare dei piccoli segreti del mestiere che consentano di mantenere impeccabile il nostro lavoro per più tempo possibile“.

Un’operazione complessa ma anche intrigante, prosegue il make-up artist, che dovrà valorizzare i tratti dei cantanti fondendoli con il significato delle canzoni. “Noi abbiamo avuto modo di conoscere gli argomenti e i testi delle canzoni – racconta Paolo Demaria – per poter adattare il trucco ai temi trattati. Tutti hanno un pezzo bellissimo, uno più forte dell’altro, e si respira una grande forza quest’anno“. Paolo Demaria, insieme al suo staff, composto da ben 10 persone, seguirà il grande Gianni Morandi, le Vibrazioni, Rita Marcotutlli, Yuman, Sophie and the Giants, gli Aka7even. Per ogni artista proporrà “un look speciale che valorizzerà le carratteristiche del singolo artista ma sarà una sorpresa di settimana in settimana“.