Mense scolastiche. A dicembre 2 ritardi su oltre mille consegne nelle scuole di Alessandria

ALESSANDRIA – Prosegue il controllo e la verifica del Comune di Alessandria sul servizio di ristorazione scolastica. In base all’ultimo report, nel mese di dicembre si sono verificati due ritardi. Su più di mille consegne dei pasti preparati al Centro Cottura dell’azienda Vivenda, ad Asti, che gestisce per la società Solidarietà e Lavoro il servizio di refezione per gli istituti alessandrini, si sono riscontrate criticità lo scorso 21 dicembre nella scuola di Castelceriolo, dove i pasti sono arrivati in ritardo a causa di “un problema durante la produzione”. Un secondo ritardo è stato poi registrato il giorno seguente principalmente alla scuola “Bovio“. Il ritardo, superiore ai 15 minuti, in questo caso era stato causato da “un guasto tecnico presso il centro cottura che ha avuto riflessi anche in altri refettori”.

Per quanto riguarda la quantità del numero dei pasti forniti, e la quantità delle porzioni si è riscontrato un problema relativo alla mancanza di un determinato cibo (frittata), a causa di un rovesciamento del contenitore in fase di scarico, che ha reso inutilizzabili alcune porzioni. In sostituzione è stato servito del tonno.

Sempre in base ai dati raccolti nell’ultimo report, non sono stati segnalati problemi riguardanti la somministrazione di diete speciali.

adv-893

Si è resa necessaria una variazione di menù nei giorni 22 e 23 dicembre, per evitare ripetizioni e permettere di offrire il menù natalizio nella giornata del 22 dicembre, consistente in ravioli di magro pomodoro e pesto, arrosto di lonza con patate al forno, pandoro e frutta.

Per quanto riguarda la qualità dei pasti, sono stati segnalati il 15 dicembre scorso, presso 2 plessi scolastici, 2 casi di calo troppo elevato della temperature della seconda portata, per cui è stata avviata la procedura di sostituzione dei pasti non conformi. In seguito a tale inconveniente è stata offerta agli alunni, nei giorni successivi, una merenda aggiuntiva.

Nel mese di dicembre sono stati effettuati vari sopralluoghi per monitorare il servizio di ristorazione scolastica nei plessi e monitorare lo stato dei refettori. I sopralluoghi sono stati effettuati da personale ispettivo della ditta fornitrice, dell’Amministrazione, degli Organi di Controllo (ASL-AL), con l’intervento dalla Commissione Mensa. Non sono stati riscontrati problemi relativi alla qualità dei pasti né difformità dei locali.

Durante le vacanze natalizie è stata aggiunta all’interno del centro cottura una terza linea di produzione con cuocipasta, bollitori e cappe nuove ed è stata modificata l’aerazione dei locali. A breve saranno potenziate la zona diete speciali e la zona dei forni.

Nel mese di dicembre 2021 è stata inoltre avviata da parte del Comune l’attività di auditing del servizio, coordinata dalla tecnologa alimentare specialista appositamente incaricata dal Comune.