Cosa fare in provincia di Alessandria. Gli eventi di sabato 29 gennaio

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – A Palazzo del Monferrato, in via San Lorenzo 21 ad Alessandria, prosegue la mostra “Alessandria. Il Novecento da Pellizza a Carrà, una storia di artisti”. L’esposizione promossa dalla Camera di Commercio di Alessandria-Asti, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e Regione Piemonte raccoglie opere di Leonardo Bistolfi, Giuseppe Pellizza, Angelo Morbelli e Carlo Carrà e racconta le rivoluzioni culturali e artistiche del Novecento. La mostra, curata da Maria Luisa Caffarelli e Rino Tacchella non trascura la straordinaria stagione dell’architettura che nel XX secolo ha visto lavorare nel territorio di Alessandria personaggi come Marcello Piacentini, Piero Porcinai, Franco Petrucci, Ignazio Gardella, Paolo Portoghesi, tema sul quale il progetto prevede un testo in catalogo e richiami multimediali e fotografici lungo il percorso dell’esposizione. La mostra oggi si può visitare dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Ingresso gratuito.

Palatium Vetus, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, in piazza della Libertà, il sabato e la domenica apre le porte ai visitatori dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Sarà possibile ammirare le opere della collezione d’arte della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e anche un eccezionale dipinto su tavola di San Gregorio Magno in vesti papali del primo Cinquecento di Defendente Ferrari da Chivasso, allievo di Martino Spanzotti e protagonista del pieno Rinascimento in Piemonte. L’opera, recentemente acquisita, è stata posizionata al piano terreno del Broletto, accanto al Sant’Agostino già posseduto dalla Fondazione, anche questo attribuito a Defendente. L’ingresso per le visite a Palatium Vetus è gratuito.

A Palazzo Cuttica, ad Alessandria, è ancora in mostra l’opera “L’Ascensione” del pittore Francesco Crivelli. Il dipinto, realizzato tra il 1576-1577 per l’altare maggiore della Chiesa di San Marco di Alessandria è la seconda opera attribuita a Francesco Crivelli, elogiato come “primo nel fare ritratti” e ha la particolarità di mostrare il volto del Marchese Cesare Cuttica di Cassine, committente del dipinto, di sua moglie Tomasa Guasco e dei loro due figli Laura e Lorenzo. L’opera questo fine settimana si può ammirare dalle 15 alle 19. Ingresso gratuito.

Anche questo fine settima ingresso gratuito alle Sale d’Arte di Alessandria, aperte dalle 15 alle 19. Nello spazio espositivo in via Machiavelli 13 è possibile ammirare gli affreschi medievali delle Stanze di re Artù commissionati alla fine del 14° secolo da Andreino Trotti per celebrare la vittoria contro le truppe francesi ottenuta nel 1391 al fianco di Gian Galeazzo Visconti e i mosaici contemporanei della giovane artista pavese Lady Be.

Al Museo dei Campionissimi di Novi Ligure prosegue la mostra “Naturalmente Astratto“. L’esposizione è un omaggio alla carriera di Alberto Boschi, tra i maggiori artisti del territorio che ha segnato la pittura del secondo Novecento. Per raccontare l’intensa poetica del suo percorso sono esposte circa 100 tele. Il biglietto costa 7 euro, 4 euro il ridotto. Sabato e domenica il museo è aperto dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19.

Il Festival Suoni, Vibrazioni in Movimento presentato dalla Compagnia teatrale Stregatti, in collaborazione con Fondazione Piemonte dal Vivo e Musiche Metropolitane, inizia questo sabato con un’anteprima nazionale: la data zero del nuovo tour di Massimo Zamboni. Al Teatro San Francesco di Alessandria, alle 21, il musicista presenterà il suo nuovo disco “La mia Patria attuale”. Con lui sul palco ci saranno Cristiano Roversi, Gigi Cavalli Cocchi, Erik Montanari, Simone Beneventi, Simone Filippi. Biglietti 20 euro intero, 15 under 18 ridotto. La prenotazione obbligatoria. I biglietti si possono prenotare sul sito www.teatrostregatti.it. Per info 331/4019616 – 339/3584581 – stragatticomp.teatrale@gmail.com.

Per maggiori dettagli e per altri appuntamenti cliccate nella sezione Tempo Libero del sito di RadioGold. 

(in copertina foto di alcune opere della collezione della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria in mostra a Palatium Vetus).