Il progetto dei tre studenti alessandrini su San Pio V tra i migliori d’Italia: sarà esposto a Milano

ALESSANDRIA – Il progetto “L’Eco della storia alessandrina: I Corali miniati di San Pio V tra scienza e arte”, di Riccardo Buffa, Luca Milia (Liceo Scientifico “G. Galilei”) e Marco Sida (ITIS “A. Volta”) è stato selezionato tra i migliori progetti provenienti da tutta Italia e dall’estero per essere esposto nella mostra organizzata a Milano dal ‘FAST’ (Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche) dal 9 all’11 aprile, nell’ambito del concorso “I giovani e le scienze”.

La disponibilità della Soprintendenza ai Beni librari della città di Alessandria e la collaborazione con il DISIT dell’Università del Piemonte Orientale nella persona del prof. Maurizio Aceto, hanno consentito agli alunni dell’Istituto “A. Volta” e del Liceo Scientifico “G. Galilei” di entrare nelle sale di palazzo Cuttica per analizzare le antiche pagine di pergamena degli straordinari Corali commissionati da Papa Pio V, compresi nel patrimonio museale della città di Alessandria. L’obiettivo dell’analisi è verificare l’autenticità del loro valore, assai noto dal punto di vista artistico, servendosi delle più moderne tecniche di indagine diagnostica, tra cui FORS e XRF, tecniche spettroscopiche totalmente non invasive.

Prima di approdare all’analisi vera e propria, Riccardo, Marco e Luca hanno indossato i panni di un miniatore del Cinquecento, preparando, secondo le antiche ricette, i pigmenti utilizzati per la realizzazione di questi magnifici manoscritti. Tramite la comparazione degli spettri ottenuti hanno dimostrato scientificamente sia l’autenticità delle miniature, sia lo straordinario pregio dei cinque volumi analizzati.

adv-771

Dal 9 all’11 aprile 2022 a Milano i ragazzi, come tanti “Gugliemo da Baskerville” – direbbe l’illustre concittadino Umberto Eco -, avranno l’opportunità di esporre l’attività scientifica svolta, facendo uscire dai confini alessandrini il patrimonio culturale rappresentato dai Corali di San Pio V.