Energia: “In arrivo nuovi rincari luce e gas, verso spesa 3.175 a famiglia”
adv-412

ITALIA – Si prevede un nuovo forte rialzo delle tariffe di luce e gas a partire dal prossimo trimestre. Lo afferma Consumerismo No Profit, alla vigilia degli aggiornamenti trimestrali delle bollette da parte di Arera. Nonostante gli oltre 30 miliardi di euro impegnati dal Governo per contrastare il caro-energia sono in arrivo nuovi rincari tariffari per le famiglie, che si aggiungeranno ai maxi aumenti registrati a partire dalla fine del 2021, spiega l’associazione.

adv-533

Se consideriamo un utente domestico tipo del mercato tutelato, tra il primo trimestre 2021 e il terzo trimestre 2022 il costo complessivo delle forniture subirà, secondo le stime di Consumerismo, le seguenti modifiche: energia elettrica da 0,20 €/kWh (primo trimestre 2021) a 0,45 €/kWh (terzo trimestre 2022), con un incremento complessivo del +125%; gas da 0,60 €/m3 (primo trimestre 2021) a 1,40 €/m3 (terzo trimestre 2022), con un incremento complessivo del +133%. Se saranno confermate le stime di aumento di Consumerismo, una famiglia “tipo”, nonostante gli interventi del Governo per calmierare le tariffe, si ritroverà a spendere complessivamente 3.175 euro annui per le forniture di energia, nel dettaglio: 1.960 euro per il gas, 1.215 euro per la luce.

Le tensioni sui mercati internazionali dell’energia, la scarsa reattività dell’autorità di Regolazione Arera e la mancata adozione di misure strutturali da parte del Governo, determinano la continua salita del costo di luce e gas a carico degli italiani, una tendenza del tutto analoga a quella dei carburanti – spiega il presidente Luigi Gabriele. In tale quadro, tuttavia, i consumatori hanno la possibilità di risparmiare sulle bollette cambiando stili e abitudini e modificando le modalità di approvvigionamento dell’energia”.

Photo by Ilse Driessen on Unsplash