Lieve ribasso per i prezzi dei carburanti

ITALIA – Movimento al ribasso, questa mattina, sui listini dei prezzi consigliati dei carburanti. Ancora stabili le medie nazionali dei prezzi praticati alla pompa, fatta eccezione per il metano, in forte aumento. Intanto si registra un secondo tonfo, martedì, per la quotazione internazionale del gasolio, mentre la benzina è sostanzialmente stabile. Brent sui 112 dollari. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, Tamoil ha ridotto di due cent/litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio.

Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti: benzina self service a 2,070 euro/litro (invariato, compagnie 2,077, pompe bianche 2,052), diesel a 2,037 euro/litro (invariato, compagnie 2,040, pompe bianche 2,030).

Benzina servito a 2,202 euro/litro (invariato, compagnie 2,249, pompe bianche 2,109), diesel a 2,173 euro/litro (invariato, compagnie 2,218, pompe bianche 2,086). Gpl servito a 0,827 euro/litro (+1 millesimo, compagnie 0,836, pompe bianche 0,816), metano servito a 1,887 euro/kg (+18, compagnie 1,916, pompe bianche 1,863), Gnl 1,958 euro/kg (+19, compagnie 1,971 euro/kg, pompe bianche 1,949 euro/kg). Questi sono i prezzi sulle autostrade: benzina self service 2,149 euro/litro (servito 2,383), gasolio self service 2,123 euro/litro (servito 2,366), Gpl 0,922 euro/litro, metano 2,093 euro/kg, Gnl 1,974 euro/kg.

Photo by Dawn McDonald on Unsplash