Castellazzo dà il via agli eventi del Motoraduno “Madonnina dei Centauri” con la mostra di moto d’epoca

CASTELLAZZO BORMIDA – Sarà un lungo fine settimana di festa a Castellazzo Bormida per il ritorno dei centauri. Dopo gli ultimi due anni limitati dalle restrizioni legate alla pandemia, la 77esima edizione del Motoraduno Internazionale “Madonnina dei Centauri”, dall’8 al 10 luglio, farà di nuovo rombare i motori delle due ruote a Castellazzo e ad Alessandria. Il Motoraduno è nel “Dna” di chi è nato a Castellazzo, ha sottolineato il sindaco, Gianfranco Ferraris. Fin dal 1946, quando l’allora primo cittadino “ordinò” ai castellazzesi di fare spazio nelle loro case ad almeno due centauri, tutta la comunità si mobilita per accogliere al meglio i motociclisti in arrivo dal mondo.

Quest’anno sono tante le novità nel programma di eventi a Castellazzo, a partire dalla mostra di moto d’epoca, inaugurata sabato 2 luglio.


Il rettore del Santuario, Don Vincenzo, ha infatti avuto l’idea di allestirla, per la prima volta, all’interno della chiesa dedicata alla Madonna della Creta, protettrice di tutti motociclisti. Per la speciale occasione le famiglie di Castellazzo e i collezionisti hanno messo a disposizione vere “rarità” su due ruote, ha sottolineato il presidente del Moto Club Castellazzo, Francesco Moretti. Tra le moto d’epoca che si possono ammirare all’interno del Santuario, tutte le sere dalle 21 alle 24 fino al 10 luglio, c’è anche la Panther con cui Francesco Azzardi nel 1933 partì da Castellazzo insieme a Marco Re e ad altri otto castellazzesi per partecipare alla prima sfilata a Roma. Su quella moto c’è ancora lo stemma originale di quel raduno “che rappresenta l’inizio di tutto, del Moto Club Castellazzo e del Motoraduno internazionale”.

Da vedere anche le due Harley originali del 1942, una Guzzi militare, uno dei primi modelli di Vespa e anche la raccolta di locandine che raccontano le prime edizioni del Motoraduno. La mostra di moto d’epoca all’interno del Santuario non è però l’unica novità nel programma di eventi castellazzesi per l’edizione 2022 dei Centauri.

 

Da giovedì 7 luglio Castellazzo inizierà ad accogliere i motociclisti nel campeggio al centro sportivo e venerdì 8 luglio aspetta tutti i bikers, e non solo, nel piazzale davanti al Santuario per il concerto di Marcello Milanese. Sabato 9 luglio al Santuario si terrà poi la celebrazione in suffragio dei caduti dalla strada, l’abbinamento delle damigelle e lo scambio di doni e dalle 21 in tutta Castellazzo sarà festa con la “Mezzanotte Bianca” che quest’anno si allarga anche a Piazza Duca degli Abruzzi per uno spettacolo di trial acrobatico. Per i centauri, e non solo, non mancheranno poi le specialità preparate dalla Pro Loco alla Sagra del Raviolo del Plin in programma sabato 9 e domenica 10 luglio in piazzale 1° Maggio.