Detenuto di San Michele appicca incendio nella sua cella per protesta

SAN MICHELE – La professionalità degli agenti della Polizia Penitenziaria in servizio a San Michele ha evitato che due episodi critici avvenuti a distanza di poche ore all’interno del carcere potessero avere conseguenze più gravi. Come riferito dal sindacato Sappe, infatti, mercoledì sera un detenuto ha dato fuoco ad alcuni oggetti nella sua cella per protesta. Il giorno dopo gli agenti si sono per fortuna accorti delle intenzioni suicide di un altro detenuto e sono riusciti a evitare il peggio. “Come più volte rimarcato serve l’invio immediato di un buon numero di poliziotti penitenziari – ha sottolineato il vicesegretario regionale del Sappe, Demis NapolitanoPiù personale nelle carceri alessandrine consentirebbe agli agenti di effettuare in sicurezza i propri compiti istituzionali”.

adv-9