Goran Bregovic apre i concerti dell’Isola in Collina. A Ricaldone anche Giorgio Conte, Samuel ed Elio
adv-467

RICALDONE – A Ricaldone tornano i concerti dell’Isola in Collina, il festival che dal 1992 omaggia Luigi Tenco e la canzone d’autore portando grandi artisti nel paese del Monferrato in cui Tenco visse prima di trasferirsi a Genova.

Ad aprire la nuova edizione del festival sarà il concerto di Goran Bregovic (per i biglietti cliccate sul sito di ticketone). Dopo 3 anni dall’ultimo tour, martedì 26 luglio l’artista si esibirà nel piazzale della Cantina Tre Secoli  accompagnato dalla sua “Wedding & Funeral Band” per un concerto che si preannuncia come una grande festa (8 elementi: grancassa, due trombe, un clarinetto/sax, due tromboni e due voci bulgare). Compositore contemporaneo, musicista tradizionale o rock star, non ha dovuto scegliere – ha combinato tutto per inventare una musica che è allo stesso tempo universale e assolutamente sua. Bregovic porta in sé il melting pot che ha caratterizzato tutto il suo lavoro “Io sono di Sarajevo, sono nato su una frontiera: l’unica dove si incontravano ortodossi, cattolici, ebrei e musulmani. Mio papà è cattolico, mia mamma è ortodossa, mia moglie è musulmana. E mi sento anche un po’ gitano, forse perché per mio padre, colonnello dell’esercito, era inaccettabile che facessi il musicista, un mestiere “da gitano”, come diceva lui”.
A completamento della festa la numerosa comunità macedone di Ricaldone preparerà una cena sulla base della tradizione culinaria balcanica.

L’Isola in collina proseguirà mercoledì 27 luglio con un’apericena musicale con i Brothersduo all’enoteca gastronomica Cà di ven. La sera successiva, il 28 luglio, il duo acquese Mario Brandone e Mattia Niniano porterà in scena uno spettacolo su “Tenco e dintorni” all’Antica Cascina San Rocco dove, dalle 21, sarà possibile gustare piatti tipici della tradizione contadina ed assaggiare i vini della Cantina San Rocco (l’ingresso per assistere allo spettacolo è gratuito).

Venerdì 29 luglio alla Cantina B8 di Regione Baiascera si terrà poi il concerto a ingresso gratuito di Giorgio Conte, che sarà abbinato alle degustazioni di piatti tipici e al wine tasting della B8.  Per Giorgio Conte, definito dalla stampa “umorista che sa commuovere ed intellettuale che strizza l’occhio alle persone comuni”, si tratta di un ritorno all’Isola in collina perché partecipò nel 1992 e nel 1993 alla prima e seconda edizione del festival e il 22 luglio 2000 alla nona edizione, la stessa serata in cui si esibì Enzo Jannacci, l’eclettico artista che proprio quest’anno sarà ricordato all’Isola in Collina da Elio. Sarà senz’altro una serata piacevole allietata dalla simpatia dello chansonnier di Asti e dal buon vino della B8.

Sabato 30 luglio l’Isola in collina e l’associazione Indiependenza di Cassine propongono il concerto dell’Elettronica tour di Samuel, storico frontman dei Subsonica e ora protagonista di una carriera di successo come cantautore (per i biglietti cliccate sul sito di ticketone). Samuel è un autore e compositore molto attivo: ha realizzato nove album originali con i Subsonica e sei con i Motel Connection, con cui ha lavorato anche a due colonne sonore. A gennaio 2022 è uscito il suo nuovo singolo “Elettronica”, scritto da Samuel stesso insieme ad Andrea Bonomo e Dade, mentre Il 22 aprile 2022 è stato pubblicato il singolo “E invece”, in collaborazione con Jeremiah Fraites, co-fondatore del gruppo musicale The Lumineers. In anteprima al concerto di Samuel, presso l'”Enosteria Semi di Vino”, verrà presentato, accompagnato da vino, cocktails e sfiziosità, un tributo a Tenco e De André affidato ad Aldo Ascolese, Laura Merione e Domenico Berta.

Domenica 31 luglio la manifestazione inizierà con un aperitivo letterario nelle Cantine Rinaldi di Ricaldone organizzato in collaborazione con la Libreria Terme di Acqui, dove sarà possibile gustare stuzzichini e i prestigiosi vini della cantina Rinaldi. Sarà poi possibile cenare con lo street food nel piazzale della Cantina Tre Secoli e assistere un concerto a (Ci vuole orecchio) in ricordo di Enzo Jannacci, che verrà rivisitato, reinterpretato e “ricantato” da Elio (per i biglietti cliccate sul siti di ticketone). Jannacci era stato ospite della nona edizione dell’Isola in Collina il 22 luglio 2000 dopo un lungo periodo di assenza dalle manifestazioni. Nella sua esibizione aveva ricordato Luigi Tenco al tempo in cui, fine anni ’50, facevano parte del complesso “I Cavalieri”.
Elio si cimenterà con un repertorio umano e musicale sconfinato e irripetibile, arricchito da scritti e pensieri di compagni di strada, reali o ideali, di “schizzo” Jannacci. Da Umberto Eco a Dario Fo, da Francesco Piccolo a Marco Presta, a Michele Serra. Uno spettacolo giocoso e profondo perché “chi non ride non e? una persona seria”.

Alla tradizionale esibizione canora sarà abbinata la quarta edizione della “Food & Wines in collina“, manifestazione durante la quale sarà possibile gustare numerosi piatti dello “Street food” locale (farinata, arrosticini, panini con bollito, ravioli fritti, etc.) negli stand di numerosi espositori e assaggiare i famosi vini della Cantina Tre Secoli e dei produttori di Ricaldone.

La manifestazione è organizzata in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, il Consorzio dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti Docg , la Cantina Tre Secoli, il Comune di Ricaldone, l’Associazione Indiependenza di Cassine e la Pro Loco di Ricaldone. “Sono lieto di porgere il più cordiale saluto di benvenuto agli organizzatori di questa 27° edizione de “L’isola in collina”, una rassegna che ha sempre trovato nella Cassa di Risparmio di Alessandria, fin dai primi anni ’90, e nella Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, successivamente, un partner convinto ed entusiasta – afferma il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, il notaio Luciano MarianoIl programma di quest’anno è particolarmente vario e articolato, gli artisti e gli “amici” di Luigi Tenco sono, come sempre numerosi, il coinvolgimento del territorio con le sue cantine e le eccellenze gastronomiche locali riserva interessanti novità. Arte, cultura e sviluppo del territorio sono i punti di forza che la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria condivide con questo storico evento musicale dedicato a Luigi Tenco e alla canzone d’autore sulle colline del Monferrato.

Anche il Consorzio dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti Docg si ritaglierà un ruolo da protagonista alla manifestazione. Oltre ad essere sponsor dell’evento, parteciperà al festival con la simpatica Ape Car brandizzata Asti Mix e per l’occasione le bollicine aromatiche piemontesi saranno servite sia in purezza che in miscelazione. Verranno, infatti, proposti gli innovativi cocktail con l’Asti e il Moscato d’Asti, per lasciarsi sorprendere dal loro gusto inaspettato e rinfrescante, ideale durante le calde giornate estive e le occasioni di festa come L’Isola in Collina. “Come Consorzio di tutela siamo felici di partecipare a questo evento che valorizza il territorio in un’ottica di ripartenza, facendo leva su intrattenimento musicale di qualità e cultura del buon bere consapevole. L’Asti Spumante e il Moscato d’Asti potranno essere degustati in purezza, nel segno della tradizione, ma anche in miscelazione all’interno di gustosi e innovativi cocktail al profumo inconfondibile dell’uva Moscato Bianco”. commenta Giacomo Pondini, Direttore del Consorzio dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti Docg. A cui si aggiungono le parole di Bruno Fortunato, vice presidente del Consorzio e Presidente della cantina Tre Secoli: “E’ un grande onore per noi ospitare parte della manifestazione nel piazzale antistante la nostra cantina, dove si sono esibiti alcuni tra i più grandi nomi del panorama musicale italiano e dove anche quest’anno si alterneranno concerti e degustazioni, per un connubio sempre più stretto tra la buona musica e il vino di assoluta qualità”.

Nei giorni della manifestazione sarà possibile visitare il Museo dedicato a Luigi Tenco.

L’Associazione Luigi Tenco – Ricaldone nasce nel 1995 con la volontà di valorizzare la canzone d’autore in un territorio che tanto ha dato alla nostra musica: a Ricaldone Luigi Tenco – unanimemente riconosciuto come uno dei principali cantautori italiani – è cresciuto, prima di trasferirsi a Genova, e dalle colline piemontesi ha assorbito molte delle suggestioni che ha poi riportato nelle sue opere. Rivendicare la sua appartenenza piemontese è uno degli scopi del Festival.
Dopo oltre un lustro dalla prima edizione, l’Isola in Collina è uno dei principali appuntamenti italiani dedicati alla canzone d’autore, quella di Luigi Tenco e dei grandi cantautori storici, ma anche quella degli artisti delle nuove generazioni.
Sul piazzale della Cantina Tre Secoli, si sono esibiti alcuni tra i più cari amici di Tenco (Umberto Bindi, Bruno Lauzi, Gino Paoli, Enzo Jannacci…), cantautori della seconda e della terza generazione (Roberto Vecchioni, Francesco de Gregori, Cristiano De André, Edoardo Bennato, Angelo Branduardi) e giovani, all’epoca poco più che debuttanti, cui l’Isola ha portato fortuna (Samuele Bersani, Carmen Consoli, Carlo Fava…).