Ucraina, missione in Polonia per una delegazione di Tortona a favore dei profughi in fuga dalla guerra

TORTONA – Nei giorni scorsi una delegazione di volontari coordinati dal Comune di Tortona si è recata nella città di Zdunska Wola, in Polonia, trasportando due furgoni con aiuti materiali alla località che ospita numerosi profughi ucraini in fuga dalla guerra. Zdunska Wola ha da tempo avviato con Tortona un percorso di “gemellaggio” nel nome di San Luigi Orione che negli anni ha comportato una serie di scambi culturali e visite reciproche da parte di delegazioni dei rispettivi Comuni: nella città polacca, che conta circa 40 mila abitanti è infatti presente, fin dagli anni Venti del secolo scorso, una importante comunità orionina.

adv-232

Già all’inizio della crisi dovuta all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, un grande numero di profughi aveva trovato rifugio nella vicina Polonia: la Municipalità di Zdunska Wola aveva scritto al Comune di Tortona chiedendo aiuti materiali per sostenere l’accoglienza di queste persone. Nei mesi successivi il Settore Servizi alla Persona in collaborazione con il locale gruppo di Protezione Civile, la confraternita della Misericordia (già impegnata nel trasporto di beni di prima necessità nelle aree confinanti con l’Ucraina) e il Mercato della Solidarietà avevano avviato una sottoscrizione che ha consentito di raccogliere numerosi beni trasportati con due mezzi da sei volontari nei giorni scorsi.

“Grazie ai nostri amici italiani di Tortona, che hanno percorso 1.600 chilometri e hanno portato le cose più necessarie per i nostri ospiti da oltre confine orientale. Non lo dimenticheremo mai” ha dichiarato il Sindaco Konrad Pokora nel comunicato stampa diffuso dal Comune polacco che mercoledì ha rivolto un ringraziamento direttamente anche al Sindaco Federico Chiodi nel corso di una videochiamata.

adv-7

La delegazione tortonese è partita martedì ed è tornata giovedì sera: erano presenti i rappresentanti dei Servizi Sociali del Comune, della Polizia Locale e della Protezione Civile, oltre ai volontari della Misericordia (che ha fornito i mezzi), dell’AIB, del Servizio Civile. “Una piacevole circostanza” ha rimarcato a Radio Gold Flavio Vergnani, agente della Polizia Locale e componente del gruppo comunale di Protezione Civile “gli abitanti e il sindaco sono stati tutti disponibili e contenti del nostro arrivo”.