Covid: in provincia 1500 casi nell’ultima settimana, oltre 700 in meno rispetto a quella precedente

PIEMONTE – Sul fronte covid il valore del Piemonte, con un’incidenza di 351.3 casi ogni 100.000 abitanti (diagnosi settimana 1-7 agosto), a fronte del valore nazionale di 448.6 si conferma il più basso in Italia insieme alla Lombardia. L’occupazione dei posti letto ordinari alla data dell’8 agosto si attesta al 7,2% (il valore nazionale è al 14,1%) e quella delle terapie intensive all’1,9% (il valore nazionale è 3,4%), mentre la positività dei tamponi è al 7.7%.

VACCINAZIONI

Il Piemonte continua ad essere in testa per la somministrazione delle quarte dosi (fonte: Covid-19 vaccini open data / lab24 il sole24ore) con oltre 360.000 dosi somministrate alle platee autorizzate a livello nazionale che hanno già maturato i tempi necessari per la quarta dose (immunocompromessi, over80, ospiti Rsa, fragili over60 con specifiche patologie, over60 e fragili over12). Nelle farmacie dal 26 aprile sono state somministrate quasi 13.000 quarte dosi e le prenotazioni sono circa 2.900.

FOCUS CONTAGI NELLE PROVINCE

In Piemonte nel periodo 1- 7 agosto i casi medi giornalieri dei contagi sono stati 2.145. Suddivisi per province: Alessandria 219, Asti 124, Biella 89, Cuneo 255, Novara 177, Vercelli 90, VCO 57, Torino città 394, Torino area metropolitana 663. In totale, su base regionale, i casi degli ultimi 7 giorni sono stati 15.012 (-5286, – 26% rispetto alla settimana precedente). Questa la suddivisione per province: Alessandria 1533 (-708), Asti 869 (-314), Biella 626 (-144), Cuneo 1783 (-440), Novara 1.242 (-435), Vercelli 630 (-191), VCO 399 (-143), Torino città 2759 (-1040), Torino area metropolitana 4.644 (-1808 ).

INCIDENZA DEL CONTAGIO NEGLI ADULTI

Nella settimana 1-7 agosto l’incidenza regionale (ovvero l’incremento settimanale di nuovi casi di Covid per 100.000 abitanti) è stata 351.3, in netto calo (-26%) rispetto ai 475 della settimana precedente. Si tratta della terza diminuzione consecutiva dopo sei settimane in cui la curva era stata in rialzo. Nella fascia di età 19-24 anni l’incidenza è 294 (-24%). Nella fascia 25-44 anni è 352.5 (-31%). Tra i 45 ed i 59 anni si attesta a 399.4 (-26.9%). Nella fascia 60-69 anni è 434.7 (-20,5%). Tra i 70-79 anni è 417.3 (-24.6%). Nella fascia over80 l’incidenza risulta 309 (-20.6%).

INCIDENZA DEL CONTAGIO NELLE FASCE DI ETÀ SCOLASTICHE

In età scolastica, nel periodo 1-7 agosto, l’incidenza rispetto alla settimana precedente è in calo in tutte le fasce di età. Nella fascia 0-2 anni l’incidenza è di 296.4 (-12.6%). La fascia di età 3-5 anni registra un’incidenza di 137.8 (-39.2%). Nella fascia tra i 6 ed 10 anni l’incidenza è 185.6 (-23.6%). Nella fascia 11-13 anni l’incidenza è 199.9 (-36.2%). Nella fascia tra i 14 ed i 18 anni l’incidenza è 211.6 (-27.4%).