La denuncia del Cse Fnilt: “Precarie condizioni igienico-sanitarie in Amag Ambiente”
adv-53

ALESSANDRIA – Il Cse Fnilt, organizzazione sindacale autonoma del comparto trasporti, logistica e igiene ambientale inoltrato alla direzione dell’azienda, a cui fa capo il Gruppo Amag, e all’assessore alle Partecipate del Comune di Alessandria, Antonella Perrone, un grido dall’allarme “per le precarie condizioni igienico-sanitarie che stanno vivendo, da alcuni mesi, i lavoratori di Amag Ambiente Spa”.

Il segretario territoriale Cse Alessandria-Asti, Stefania Gallo, ha infatti segnalato che “i locali della sede operativa di via Michel sono infestati, da molti mesi, da roditori che vagano indisturbati soprattutto nello spogliatoio maschile; i locali dei bagni risultano essere in condizioni fatiscenti a livello di arredi e pavimentazione e la sede operativa (contrariamente a quanto previsto dal Dlgs 81/2008) non è dotata di un area ristoro e sosta per i dipendenti”.

Il segretario sostiene inoltre come “all’interno del parco aziendale siano presenti diversi mezzi di qualsiasi metratura e funzione senza la presenza di area condizionata e/o con diversi malfunzionamenti a livello meccanico e di strumentazione”. Per il sindacato le attuali condizioni climatiche starebbero causando “non poche problematiche ai dipendenti Amag Ambiente, non ultime sono le notizie di malori e/o trasporti in Pronto soccorso di dipendenti in servizio in solitaria, visto le condizioni critiche di lavoro a cui sono sottoposti (indumenti pesanti, ritmi di lavoro intensi, pause di recupero insufficienti, scarso consumo di liquidi)“. Da qui la richiesta all’Amministrazione  Comunale e ai vertici aziendali “la risoluzione di tali problematiche nel più breve tempo possibile, onde evitare ulteriori problematiche ai lavoratori e alla cittadinanza“.

adv-581