Anche ad agosto livelli idrici dei fiumi in deficit: Bormida a -96% rispetto alla media mensile
adv-849

PIEMONTE  – Nel mese di agosto il Piemonte ha ritrovato un po’ di pioggia in particolare nella parte Nord della regione. Si è trattato in prevalenza di temporali che hanno riguardato soprattutto i bacini settentrionali di Toce e Ticino e i bacini occidentali di Pellice e Orco, nel Torinese, e di Stura di Demonte, Maira e Varaita nel Cuneese. Questo ha prodotto, spiega Arpa Piemonte, un lieve miglioramento dei livelli idrici ma ancora in misura decisamente impalpabile e circoscritta. Nei primi quindici giorni di agosto c’è stato un lieve incremento (10 cm) del livello del lago Maggiore all’idrometro di Pallanza, senza benefici significativi invece per gli altri corsi d’acqua, ancora con valori inferiori alla media mensile storica di riferimento. La Bormida a Cassine, per esempio, registra ancora un -96% rispetto alla media mensile del periodo mentre l’Agogna a Momo -93%, il Chiusella a Parella -87% e il Grana a Monterosso -82%. Sull’asta del Po il deficit di portata risulta attualmente compreso tra il -40 % e il -70%, analogamente a quanto già rilevato all’inizio del mese.

adv-740

Le condizioni meteo tuttavia dovrebbero restituire precipitazioni nei prossimi giorni grazie al passaggio di una profonda depressione atlantica che porterà un paio di giorni di condizioni molto perturbate, con temporali e piogge diffuse, in particolare sul settore settentrionale. “Dal 19 agosto in avanti, però, sembra tornare a prevalere una configurazione di alta pressione atlantica, con una tendenziale risalita dei valori di pressione, nonché di temperatura e umidità. La fase di bel tempo e di caldo prevista sembra al momento avere la sua massima estensione intorno alle giornate del 24 e del 25 agosto, pur senza raggiungere i picchi di calore dell’ondata precedente”.

adv-137