Fabbriche Aperte: Solvay apre le porte dello stabilimento e inaugura il nuovo impianto a osmosi inversa

SPINETTA MARENGO – Solvay torna ad aprire le porte dello stabilimento di Spinetta Marengo in occasione della nuova edizione di Fabbriche Aperte. Domenica 18 settembre, dalle 08.30 alle 18, saranno alcuni dipendenti dello stabilimento ad accompagnare i cittadini in un “viaggio nella chimica di oggi e domani”.

adv-773

Saranno tre le tappe del tour guidato.

Nell’area dedicata all’”innovazione sarà possibile visitare “uno dei principali fiori all’occhiello dello stabilimento”, l’impianto PFR, per la produzione di una gomma perfluorata utilizzata in molti settori, a partire dall’elettronica e dai semiconduttori. Accanto al PFR un video illustrerà una nuova frontiera di sviluppo: l’impianto prototipi Aquivion®, per la produzione di membrane e altri materiali per il mercato dell’idrogeno.

adv-781

Passando nell’area per la “tutela ambientale” sarà possibile vedere il nuovo impianto a osmosi inversa, che verrà ufficialmente inaugurato proprio in occasione di Fabbriche Aperte, e “sbirciare” anche nel vicino cantiere dove sorgerà nuovo impianto per il trattamento con carboni attivi per l’ulteriore filtrazione delle acque industriali di raffreddamento. Con un investimento complessivo di 40 milioni di Euro Solvay punta infatti a raggiungere il cosiddetto “zero tecniconell’abbattimento dei fluorotensioattivi PFAS.

 Terza tappa del tour all’interno dello stabilimento Solvay sarà nell’Expo Arena, un’area verde dedicata ai laboratori, all’intrattenimento per adulti, ragazzi e bambini e a tante altre piccole e grandi scoperte circa le applicazioni dei prodotti Solvay e le ricerche che le rendono possibili.

Concluderà il percorso un “passaggio” nella mensa aziendale dove i visitatori riceveranno in omaggio una food box e potranno visitare la mostra fotografica dedicata ai 20 anni di Solvay a Spinetta Marengo.

“Coerentemente con la nostra disponibilità al dialogo, siamo felici di poter nuovamente, dopo anni, aprire le porte a tutti i cittadini che vogliono conoscere da vicino la nostra realtà produttiva e la nostra comunità professionale che rappresenta un’eccellenza per il Gruppo e un’opportunità per il territorio – dichiara Andrea Diotto, direttore dello stabilimento Fabbriche Aperte è la miglior occasione per ribadire e dimostrare il nostro impegno ventennale per la sicurezza dei dipendenti e dei cittadini, il rispetto e la tutela ambientale. Un ringraziamento speciale va ai volontari impegnati per l’organizzazione di Fabbriche Aperte e a tutte le donne e gli uomini che contribuiscono ogni giorno a rendere lo stabilimento di Spinetta Marengo leader globale nello sviluppo di materiali innovativi e nella chimica del futuro”.

Per ragioni organizzative e di sicurezza, la prenotazione è obbligatoria e sarà disponibile fino ad esaurimento dei posti. La procedura è molto semplice: basta collegarsi alla piattaforma online dedicata e scegliere la fascia oraria nella quale si desidera svolgere il tour guidato. Per consentire la partecipazione alle persone con disabilità motoria, visiva e uditiva è prevista una visita riservata.