A Valenza screening in piazza Gramsci per il congresso dei Lions

VALENZA – Mentre il Teatro Sociale di Valenza apriva le porte a ospiti e delegati provenienti dalle province di Alessandria, Genova e La Spezia per partecipare al XXVIII Congresso di apertura dell’anno lionistico del Distretto 108 Ia2, i soci di numerosi club e gli specialisti della “Banca degli occhi Lions” di Genova si sono dati appuntamento in piazza Gramsci e in sinergia con i volontari del soccorso hanno organizzato postazioni mobili per effettuare screening per la popolazione: prevenzione dell’ictus, misurazione della glicemia, visita oculistica.

adv-645

Sono stati allestiti anche due gazebo dove i Lions hanno illustrato il progetto “Viva Sofia”, che ha lo scopo di preparare la popolazione ad intervenire in casi di emergenza, in particolare casi di soffocamento da corpo estraneo e di arresto cardiocircolatorio e organizzato un breve corso di difesa personale, contro la violenza alle donne, con un maestro federale. L’iniziativa è stata voluta dal governatore del Distretto, il valenzano Pio Visconti che ha lanciato un ulteriore segnale di collaborazione e solidarietà nei confronti della comunità locale. La campagna di prevenzione ha riscosso notevole successo anche per la coincidenza con “Sport in piazza” evento organizzato dal Comune di Valenza per promuovere l’attività sportiva tra i giovani. Sono stati un centinaio gli screening effettuati all’interno delle ambulanze messe a disposizione da Croce Rossa e Avis di Valenza, Croce Verde di Alessandria, Misericordia di Tortona, coordinati dalla Protezione Civile, tradizionali partner dei Lions.

Alla luce delle recenti calamità naturali che hanno colpito il nostro paese, il governatore Visconti, nel suo intervento, ha ribadito “l’urgenza di avviare campagne in grado di salvaguardare l’ambiente da uno utilizzo sconsiderato e da fenomeni atmosferici sempre più violenti e meno prevedibili”. “Condividere, motivare, agire” è il motto scelto da Pio Visconti che ha invitato i Lions a trasmettere questi valori all’interno dei club e nelle comunità di riferimento.

adv-484

Numerosi gli interventi che si sono susseguiti nel corso dei lavori per illustrare le attività dei Lions nei diversi settori e per motivare i soci all’impegno e alla collaborazione. L’assemblea dei delegati ha votato alcune modifiche al regolamento distrettuale tra cui la riduzione delle quote a carico di soci studenti fino ai 30 anni, soci Leo-Lions fino a 36 anni, soci appartenenti allo stesso nucleo familiare. Un incentivo che unito alla voglia di fare e di “servire” – secondo il motto “we serve” – contribuirà ad allargare la grande famiglia dei Lions che, ad oggi, nel Distretto conta 1795 soci.