“Bollette triplicate, costretti ad aumentare i prezzi di caffè e bibite”: a Valenza lo sconforto del Bar Garibaldi

VALENZA – “Una presa in giro“. Il caro bollette continua a mordere anche nel nostro territorio. Chiara Frascolla, titolare del Bar Garibaldi, a Valenza, ha raccontato la difficile situazione del proprio locale. Da qualche giorno, attaccate alla vetrina, sono state esposte le due bollette della luce di luglio 2021 e di 12 mesi dopo: si passa dai 1500 euro dello scorso anno a una vera e propria stangata da quasi 4.400 euro, arrivata due mesi fa. “Abbiamo deciso di rendere pubbliche le cifre per mostrare ai nostri clienti le difficoltà che stiamo affrontando. Purtroppo, tra l’altro, saremo costretti ad aumentare il costo di alcuni prodotti. Il caffè, ad esempio, aumenterà di 20 centesimi, da 1.10 euro a 1.30 euro. Le bibite? Aumenteranno di 50 centesimi, da 2.5 euro a 3 euro. Cosa pensano i clienti? Sono solidali con noi. Molti hanno però ammesso che, se aumenteremo i prezzi, magari prenderanno qualche caffè in meno. Li capiamo, ovviamente. Sappiamo che, purtroppo, anche altri locali vivono le nostre stesse difficoltà”.

Ora” ha aggiunto l’imprenditrice valenzana “temiamo la bolletta di settembre, tenendo conto che in questo mese le attività sono riprese a pieno regime. Anche ad agosto, tra l’altro, la bolletta della luce superava i 4 mila euro, a fronte dei mille euro dell’anno prima. Se pensiamo alla chiusura? Per ora no, ma ci siamo dati qualche mese di tempo per riflettere. Se andiamo avanti così non riusciremo a pagare bollette così care, anche per una questione di principio”.