Paolo Gerbella canta e racconta storie di lotte all’Isola ritrovata

ALESSANDRIA – Torna all’Isola Ritrovata di Alessandria (Via Santa Maria di Castello 8) il cantautore genovese Paolo Gerbella. Dopo aver ricoperto per molti anni il ruolo di manager in aziende importanti, nel 2011 decide di cambiare vita e tornare al primo amore, che non aveva mai in realtà abbandonato: il “vizio di scrivere”, di suonare la chitarra e cantare le proprie canzoni.

L’esito di questa nuova vita sono per ora in due racconti lunghi, un testo teatrale e quattro dischi, tra i quali spiccano “Io, Dino” interamente ispirato alla vita di Dino Campana, a “La regina” un lavoro incentrato su una vicenda storica importante ma poco conosciuta, che risale agli inizi del secolo scorso, e più precisamente ai giorni tra il 19 e il 23 dicembre del 1900. Quando il Prefetto di Genova fece chiudere con decreto la locale Camera del lavoro, ritenuta luogo di ritrovo di pericolosi anarchici e socialisti, e la risposta degli operai fu uno sciopero, il primo grande sciopero italiano del secolo, che bloccando nel porto la merce (definita in gergo “la regina”) creò un conseguente blocco dei commerci in tutto il paese. È così che la lotta di un’intera città contro il potere dello Stato ottenne il ritiro del decreto, e aprì alle grandi conquiste sindacali e sociali del ‘900.

Sabato 1 ottobre – Paolo Gerbella – Isola Ritrovata, Alessandria ore 22,45 – info 3331345751

Paolo-Gerbella- Foto di G.-Cavallo