Arriva “Volpesca”, la birra alle Pesche di Volpedo

VOLPEDO (AL) – Anche Volpedo ha la sua birra. Una bevanda originale, aromatizzata, che si accoppia a un prodotto caratteristico del territorio tanto caro al suo celebre pittore, Giuseppe Pellizza. È “Volpesca”, l’unica birra biologica alle pesche di Volpedo creata dalla fusione del luppolo lavorato, con la frutta. Proprio in occasione del mercato biologico di Volpedo, lo scorso fine settimana, Cascina Motta e l’azienda Campo bio hanno presentato ufficialmente la loro ultima creazione.

Una sfida non semplice per Marco Malaspina, quella di mescolare il gusto della birra tradizionale con l’aroma tipico di una pesca “nobile”. Il frutto volpedese per antonomasia infatti si è sviluppato durante il Novecento in una frazione vicina al Borgo Pellizzano, Volpeglino. In precedenza Volpedo era conosciuta soltanto per la produzione del vino, come la contigua Monleale. Ma proprio durante i primi anni del Novecento un parassita, la fillossera, fece strage di tutti gli alberi da frutto piantati lungo le colline e, su proposta del cavalier Guidobono, si introdussero così a Volpedo alcune varietà di pesco, come la Hale, la Amsden e la Elberta.

Volpesca di fatto è nata come una birra leggera, adatta ai pasti a base di pesce, oppure da abbinare dolce.  L’aroma di pesco è delicato e consente di poter assaporare al meglio l’essenza di un territorio, quello di Volpedo, che da oggi può contare anche su una bevanda tipica e inconsueta.