Va da una massaggiatrice e poi le punta un coltello alla gola. In carcere l’autore della violenta rapina

TORTONA – I Carabinieri della Compagnia di Tortona, al comandando del Capitano Domenico Lavigna, sono riusciti a rintracciare l’autore di una violenta rapina commessa lo scorso 20 agosto ai danni di una donna di origine thailandese di 49 anni. L’uomo l’aveva contatta sul web dopo aver visto un’inserzione della massaggiatrice dopodiché, appena entrato nell’abitazione della donna, a Tortona, le aveva puntato un coltello da cucina alla gola.

adv-335

Colto di sorpresa dalla reazione della massaggiatrice, il rapinatore era stato costretto a ritrarre la lama ma era comunque riuscito ad afferrare il cellulare della vittima prima di darsi alla fuga. La donna a quel punto si era subito rivolta ai Carabinieri e, grazie al suo racconto, i militari hanno raccolto tutti gli elementi utili a identificare il rapinatore, un 23enne di origine slava residente ad Alessandria e già noto alle forze dell’ordine.


L’uomo è stato rintracciato nei giorni scorsi nella zona della stazione di Alessandria, e quindi portato in carcere in forza di un’ordinanza di custodia cautelare. Trovato anche in possesso di 13 dosi di hashish, la metà recuperata durante la perquisizione domiciliare, il giovane dovrà rispondere anche di una denuncia per il reato di detenzione e spaccio.
adv-736

Non è escluso che il 23enne possa aver commesso altre rapine simili ed è per questa ragione che i Carabinieri invitano eventuali vittime a rivolgersi con fiducia all’Arma e a denunciare.