Arturo Vercellino è il nuovo presidente dell’Unitre di Acqui Terme

ACQUI TERME – Il professore Arturo Vercellino è il nuovo presidente dell’Unitre, l’università delle tre età di Acqui Terme. Vercellino subentra a Riccardo Alemanno i cui crescenti impegni di lavoro e quelli legati alla carica di presidente dell’Istituto Nazionale Tributaristi (INT) lo hanno portato a proporre un avvicendamento al vertice dell’associazione di promozione sociale (APS) acquese dopo innumerevoli anni di appassionata presenza.

adv-911

Mercoledì 26 ottobre si è così riunita l’assemblea dei soci dell’Unitre per votare le cariche sociali per i prossimi tre anni. All’elezione alla unanimità di Vercellino sono seguite le votazioni dei componenti del Consiglio direttivo. I dieci consiglieri eletti sono: Osvaldo Acanfora, Carmelina Barbato, Antonella Barbara Caldini, Patrizia Cervetti, John Keith Lilley, Gianna Luparello, Rosalba Maiorca, Gualberto Ranieri, Piero Trinchero, Maria Teresa Verri.

Il nuovo Consiglio ha quindi provveduto alla distribuzione degli incarichi statutari. Osvaldo Acanfora e Gualberto Ranieri sono stati chiamati a ricoprire la carica di vicepresidenti. A Carmelina Barbato, che sarà affiancata da Patrizia Cervetti, è stata confermata la mansione di direttore dei corsi. L’incarico di tesoriere è stato nuovamente affidato a Piero Trinchero, che sarà assistito da Rosalba Maiorca, e quello di segretaria vede la conferma di Antonella Barbara Caldini.

Arturo Vercellino, cassinellese, è stato docente di storia dell’arte all’Istituto Statale d’Arte “Jona Ottolenghi” di Acqui. Intanto, l’attività dell’università delle tre età acquese prosegue. Dopo l’inaugurazione, venerdì 21 ottobre, con la lectio magistralis di Vercellino sulla storia delle confraternite, lunedì 24 sono cominciati i corsi con la dottoressa Antonietta Barisone la cui lezione sull’anziano e il farmaco è stata seguita da quelle del dott. Michele Gallizzi su “Arteriopatia obliterante degli arti inferiori”, della dottoressa Marinella Brizza su “Gruppi di lettura e scrittura creativa”. Inoltre, giovedì 27 i soci hanno visitato la mostra al Civico Museo Archeologico dal titolo “Divine Astrazioni. Collezione di Informale” guidati da uno dei due curatori, Paolo Repetto.