A Ovada una fiera tutta da gustare, tra Dolcetto e tartufo bianco, con gli azzurri paralimpici di hockey

OVADA – Domenica 20 novembre la città di Ovada ospiterà la seconda edizione di “Vi.Ta – Vino & Tartufi”. Protagonisti i due prodotti fortemente rappresentativi del Monferrato ovadese: il Dolcetto di Ovada e il Tartufo Bianco. La fiera conterà ventisette produttori vitivinicoli, trenta tartufai e dieci stand della regione Liguria con le loro specialità. Le postazioni enogastronomiche si snoderanno per tutta la città in tre aree diverse del centro, ci sarà anche l’opportunità di visite guidate ai monumenti cittadini.

adv-132

“L’evento quest’anno sarà sostenuto da molte attività commerciali, ristoranti e locali oltre ad un pool di aziende che credono fortemente nel progetto di crescita di Vi.Ta.” Sottolineano i Consiglieri comunali Sara Olivieri e Angelo Priolo, “Progetto che vuole trasformare questa manifestazione in fiera Regionale e poi Nazionale. Crescere significa promuovere un territorio dove queste attività sono nate, cresciute e con la loro attività quotidiana contribuiscono ad aumentarne il valore e lo sviluppo.”

Si partirà con un’anteprima domenica 13 novembre con alcuni ospiti illustri: alle 17.30 all’Enoteca Regionale della città ci sarà il giornalista Rai Bruno Gambarotta converserà con la giornalista enogastronomica Cinzia Montagna, insieme racconteranno storie che intrecciano Ovada e i suoi sapori.

Domenica 20 novembre Parteciperanno alla giornata anche i ragazzi della nazionale italiana paraolimpica di hockey sul ghiaccio e direttamente da Chiavari ci sarà un cooking show all’insegna della pasta tipica della Liguria di Levante insieme all’artigiano Franco Casoni, conosciuto in tutto il mondo per i suoi corzetti in legno usati come stampi in cucina.

I prodotti agricoli del territorio avranno un mercato dedicato in via Torino, alle produzioni di eccellenza provenienti dalla Liguria sarà allestito lo spazio in piazza Assunta, ribattezzato per l’occasione piazza Liguria.

La fiera sarà organizzata in collaborazione con la Pro Loco di Ovada con il supporto organizzativo di Alexala, dell’Enoteca Regionale di Ovada e del Monferrato e il contributo del Comune di Ovada.