Partnership tra le aziende valenzane CGS e Regalzi Ferraris. Per il nuovo gruppo orafo anche un piano di assunzioni che guarda ai giovani

VALENZA – L’azienda manifatturiera orafaCGS” s.r.l e “Regalzi Ferraris” s.r.l., specializzata nella incastonatura di pietre preziose, hanno perfezionato una importante partnership societaria. CGS ha infatti acquisito una partecipazione paritaria nel capitale della Regalzi Ferraris e insieme le due aziende valenzane hanno così dato vita a un gruppo orafo manifatturiero integrato che potrà contare, complessivamente, sulle elevate abilità artigianali di oltre 100 addetti. Il gruppo ha inoltre in corso un piano di assunzioni “rilevante”, nel quale è previsto che sia dedicato spazio “ai giovani e ai giovanissimi. Regalzi Ferraris, infatti, ha una vocazione specifica nella formazione di giovani incassatori talentuosi.

L’importante operazione, perfezionata grazie alla professionalità degli Advisor, il Dott. Carlo Bajardi dello Studio Pessina Bajardi Bollo di Casale Monferrato, del Dott. Fabrizio Gallina dello Studio Meta di Valenza  e del Notaio Giorgio Pozzoli, con studio a Morbegno e a Sartirana, colloca oggi “CGS” e “Regalzi Ferraris” tra le aziende manifatturiere di primaria importanza nel panorama produttivo del Distretto orafo di Valenza, sia per dimensione sia per la qualità dei servizi industriali offerti.

“Con la partnership che abbiamo realizzato insieme a Regalzi Ferraris – dichiara Matteo Codrino, Amministratore Delegato di CGSconsolidiamo un rapporto di lavoro nato oltre trent’anni fa. L’obiettivo condiviso è di offrire ai nostri clienti servizi integrati di sempre più elevata qualità e di proseguire insieme il percorso di crescita dimensionale e qualitativa da tempo intrapreso dalle nostre aziende, per le quali riteniamo di avere costruito – con questa operazione – i presupposti per una ancora più solida prospettiva di crescita produttiva”.

“La partnership realizzata con CGS – dichiara Andrea Regalzi, Presidente del CdA di Regalzi Ferrarispermette di integrare, in un unico gruppo, le capacità produttive orafe di CGS e le capacità di incassatura della nostra azienda, consentendoci di generare significative sinergie”.

 

(in copertina immagine di repertorio)